Alimena, ancora polemiche sul Soudscape Festival

Redazione

Cronaca

Alimena, ancora polemiche sul Soudscape Festival
Riceviamo e pubblichiamo una lettera dell’assessore Mari Albanese

Alimena, ancora polemiche sul Soudscape Festival

18 Gennaio 2016 - 00:00

Riceviamo e pubblichiamo

“La mia comunità è una realtà meravigliosa che in passato ha già pagato un prezzo altissimo. Ricordo che al nostro sindaco e all’ex assessore sono state bruciate le automobili. Io ho preso il posto di Natasa Mustafi con coraggio, sapendo benissimo a cosa andavo incontro. Tutto questo fomenta un clima di tensione che non ci appartiene. La piazza è stata composta e non può passare l’idea che a causa di pochi soggetti il nostro sia un paese violento. Come è ingiusta la considerazione che due paroline “gufi” e “Vaffanculo” usati rispettivamente da Renzi e Grillo, possano giustificare un inizio di rissa. Stava piovendo, ci stavamo divertendo e l’ironia è lecita dal secondo dopoguerra. La violenza va sempre bandita, credo ancora nella forza delle parole. Come credo che ci sia dietro una strategia della tensione che nuoce alla mia Alimena, aggiungo che in mezzo a migliaia di persone possa starci pure un momento di tensione e non mi sento di condannare neppure i pochi che si sono risentiti. Ognuno è libero di dire la propria, ma a parole. La violenza è una cosa aberrante. Al momento dei tafferugli noi ci trovavamo sul palco…non è bello sapere che in qualsiasi momento  puoi venire picchiata o essere oggetto di scherno. Mi consola l’affetto e la solidarietà che ho ricevuto e il successo dell’ultima giornata. Se fosse passata l’immagine di un paese violento la gente non si sarebbe riversata in massa e non mi pare sia successo nulla. Quando si supereranno gli steccati degli opposti estremismi questo paese potrà godere del successo che merita. Il successo del Soundscape Festival con migliaia di presenze provenienti da tutta la parte della Sicilia non può essere ridotto mediaticamente a ridicoli titoli giornalistici. Perché non si è voluto sottolineare il grande successo di un evento madonita? Invece di sottolineare un accenno di rissa che non penso capiti solo ad Alimena? Sono stati tre giorni di festa che hanno rilanciato il mio paese che di certo non merita tutto questo. Come vedere un bicchiere pieno di cui è caduta una goccia dall’orlo”.

LA REPLICA DELLA DIREZIONE

Gentilissimo Assessore,

Riceviamo e pubblichiamo integralmente la sua replica in merito all'articolo pubblicato ieri dalla nostra testata (leggi qui). Lo facciamo nonostante la presenza di un passaggio che avrebbe indotto molti dei nostri colleghi a cestinare il contributo. “Il successo del Soundscape Festival … non può essere ridotto mediaticamente a ridicoli titoli giornalistici”. Non troviamo nulla di ridicolo nel nostro lavoro e vorremmo che fosse rispettato. Così come noi rispettiamo la sua attuale missione politica ed, in riferimento ad essa, proprio per quel clima di tensione di cui lei stessa parla, ci permettiamo di condividere con i lettori la seguente considerazione: alla luce dei fatti (ma anche a prescindere da essi) non sarebbe stato meglio evitare l'utilizzo di un vocabolario poco consono alla sua persona ed al ruolo che riveste? Su un palco poi, davanti ad una piazza gremita…

Caro Assessore, in passato ha “frequentato” il nostro mestiere per cui comprende bene che, in definitiva, il titolo ce lo ha offerto lei. 

Stigmatizziamo ogni forma di violenza, ma sull'entità della rissa, su chi ha picchiato chi, non ci sentiamo di puntare il dito addosso a nessuno. Ci sono delle indagini in corso, per cui lasciamo fare alle forze dell'ordine il loro lavoro. Noi facciamo il nostro. Avremmo avuto piacere di parlare del bel festival organizzato ad Alimena, ma ne siamo rimasti all'oscuro fino al verificarsi della vicenda raccontata. 

Recupereremo l'anno prossimo, questa volta, ne siamo sicuri, senza alcun intoppo. 

Michele Ferraro e Giorgio Vaiana

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it