Carini, 5 rapine alla stessa farmacia. Arrestato

Redazione

Regione

Carini, 5 rapine alla stessa farmacia. Arrestato
Gli era andata bene per 4 volte. Ma la quinta visita è stata "fatale" ad Angelo Testa, 18 e con precedenti penali che è stato ripreso dalle telecamere di video-sorveglianza 

Carini, 5 rapine alla stessa farmacia. Arrestato

18 Gennaio 2016 - 00:00

Carini, 7 febbraio 2013 – Chi l'avrebbe mai detto che un giovani, pregiudicato, tentasse per la quinta volta una rapina alla stessa farmacia. Non ci credevano nemmeno i Carabinieri della compagnia di Carini che sono accorsi presso la farmacia “Aiello” di via Torretta immediatamente dopo essere stati allertati dalla Centrale Operativa della Compagnia per una rapina. Il giovane rapinatore immortalato dal circuito di video-sorveglianza nell’atto di varcare la soglia della farmacia, veniva ripreso mentre accedeva allo spazio riservato ai cassieri, ove sotto la minaccia di un taglierino, trafugava denaro dal registratore di cassa. Ed era ancora una volta lui Angelo Testa, classe 1994, ma già con numerosi precedenti alle spalle. Testa, infatti, era stato arrestato dagli stessi Carabinieri poco più di un mese fa, quando, nell’arco di pochi giorni, aveva perpetrato ben quattro rapine, tutte accomunate dal medesimo modus operandi: in tutti e quattro i casi era stata colpita una farmacia; in tutti e quattro i casi il rapinatore si era servito di un’arma da taglio per minacciare il cassiere; in tutti e quattro i casi il rapinatore aveva agito da solo e a volto scoperto. In quest’ultimo assalto, il diciottenne aveva però adottato una cautela in più, dal momento che, entrato nella farmacia, aveva avuto l’accortezza di calarsi sulla testa il cappuccio della felpa. L’escamotage non è stato però risolutivo, dal momento che i dipendenti della farmacia, ricordando benissimo il volto di quel ragazzo che, appena poco più di un mese fa, aveva già colpito per ben due volte l’esercizio di via Torretta, non hanno avuto alcuna esitazione nel riconoscerne la fisionomia, le movenze e la voce. I Carabinieri della Stazione cittadina in servizio di pattuglia, immediatamente allertati dalla Centrale Operativa della Compagnia di Carini, si sono messi alla ricerca del malfattore che, dopo il colpo si affrettava a tornare nella propria abitazione, ove stava scontando la misura cautelare degli arresti domiciliari per le rapine commesse poco più di un mese fa. Per sua sorpresa ha trovato in casa i Carabinieri che lo hanno subito ammanettato e condotto in Caserma. I militari dell’Arma, dopo aver visionato il filmato di videosorveglianza, lo riconoscevano senza alcun dubbio: il giovane ragazzo che aveva minacciato gli avventori con un taglierino e che si era impossessato della somma di 100 € sottraendoli dal registratore di cassa era lui. Il magro bottino è stato recuperato addosso al rapinatore seriale e restituito al titolare della farmacia, dopo aver sporto denuncia in Caserma. L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria tradotto e associato presso la Casa Circondariale “Ucciardone” di Palermo. 

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it