Castellammare si ribella al pizzo, mille firme consegnate al sostituto procuratore

Annalisa Ferrante

Regione

Castellammare si ribella al pizzo, mille firme consegnate al sostituto procuratore
Andrea Tarondo ha ricevuto il plico da parte dei cittadini

Castellammare si ribella al pizzo, mille firme consegnate al sostituto procuratore

18 Gennaio 2016 - 00:00

Consegnate al sostituto procuratore Andrea Tarondo mille firme dei cittadini raccolte in brevissimo tempo dagli insegnati delle scuole del paese. Un traguardo importante per Castellammare dove il racket delle estorsioni, gestito dalla mafia, è presente da sempre in modo preoccupante. La consegna delle mille firme di chi ha voluto testimoniare vicinanza a magistratura, forze dell'ordine ed ai commercianti che hanno denunciato il pizzo, è stata fatta all’aula consiliare alla presenza delle autorità cittadine e rientra nella campagna “Cento Strade contro il pizzo”, portata avanti dal Fai nel periodo delle festività ed organizzata in collaborazione con Libero Futuro, Addio Pizzo e le scuole. (Nella foto, Sebastiano Cruciata, Nicola Clemenza, Maria Navarra, Andrea Tarondo, Enrico Colajanni)

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it