Castellana Sicula, Riotto fuori dalla giunta. Disappunto del PD

Redazione

Politica

Castellana Sicula, Riotto fuori dalla giunta. Disappunto del PD
Per i democratici l’ex vicesindaco era uno degli elementi più validi dell’amministrazione comunale

Castellana Sicula, Riotto fuori dalla giunta. Disappunto del PD

18 Gennaio 2016 - 00:00

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del PD di Castellana Sicula:

Venerdì 28 siamo stati ad assistere alconsiglio comunale chiamato a dirimere la questione Distretto turistico e approvare l’assestamento di bilancio. Sin dalle prime battute si è compresoil tentativo maldestro del capogruppo Ferruzza di non procedere sul punto distretto turistico e che non sarebbe stato un consiglio comunale “facile”, ma grazie al presidente del consiglio comunale e a pareri e norme chiare, si è arrivati a una votazione.

Dopo un’ampia discussione e interventi a sostegno di chi non voleva approvare la delibera preparata dai presidenti dei Consigli Comunali riunitisi a Gangi qualche giorno prima e chi sosteneva si dovesse arrivare all’approvazione comunque di un testo di delibera, il vicesindaco esprimendo il suo parere ha proposto un testo che modificava leggermente la proposta di deliberazione, ma che comunque confermava la linea tracciata dai consigli comunali degli altri 30 consigli comunali e in palese disaccordo con le posizioni espresse dal sindaco di Castellana.

A fronte di ciò e della richiesta conseguenziale di sospensione del capogruppo di minoranza si arrivava all’approvazione della proposta di delibera all’unanimità. Per la prima volta, forse, il Consiglio Comunale ha espresso una volontà chiara e consapevole.

Passati all’altro punto all’o.d.g e grazie a un lavoro puntuale e accurato del vicepresidente del Consiglio Comunale e degli altri consiglieri, sono state proposte alcune soluzioni e idee in campo economico volte ad allievare, seppur in minima parte, il carico tributario dei cittadini e delle imprese, elaborate anche grazie allo studio e al confronto con il Partito e i “suoi” amministratori a livello comprensoriale.

Bene finalmente un po’ di buona politica per Castellana! Questo Consiglio Comunale ha svolto il suo compito in autonomia e in maniera esemplare approfondendo, documentandosi, confrontandosi e facendo uso della politica e dell’opportunità che il confronto con altre realtà, grazie ai Partiti, si può avere.

Bene, Bravi nel merito e nei modi. Ma tutto ciò a qualcuno non è piaciuto: apprendiamo oggi che il Sindaco ha tolto la delega al vice sindaco Giuseppe Riotto.

Peccato, proprio al vicesindaco che era ed è uno degli elementi più validi della giunta e del Consiglio Comunale stesso. Proprio quel vice sindaco e assessore che in questi due anni e mezzo ha fatto del suo meglio per non isolare Castellana dagli altri comuni e portare avanti progetti e idee valide anche in continuità con il recente passato amministrativo.

TURNOVER (“ricambio del personale”)? Questa è la motivazione posta alla base del ritiro della delega? Accordi preelettorali? I cittadini hanno votato questo “progetto democrazia”?

È davvero preoccupante la direzione che ha intrapreso il Sindaco e, soprattutto, la sua ostinata incapacità di confronto e di ottimizzazione delle risorse in campo e l’isolamento in cui si trova oggi Castellana. Un grazie per il lavoro svolto al Vicesindaco e buon lavoro come consigliere.

Il Consiglio comunale non venga meno al suo ruolo autonomo e operativo. Il ritiro della delega al vicesindaco sia una spinta in più per continuare a fare gruppo, a lavorare tutti per il bene comune e della nostra comunità.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it