Cefalù, la Regione finanzia il completamento della fognatura in contrada Pisciotto

Redazione

Cronaca

Cefalù, la Regione finanzia il completamento della fognatura in contrada Pisciotto
Il sindaco Lapunzina: "Opera fondamentale per la zona"

Cefalù, la Regione finanzia il completamento della fognatura in contrada Pisciotto

18 Gennaio 2016 - 00:00

L’ Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità, con Decreto Del Dirigente Generale, ha approvato il finanziamento di 1,44 milioni di euro per il progetto del “completamento rete fognante di contrada Pisciotto”.

L’opera, la cui realizzazione è attesa da anni, è di particolare importanza perché oltre a servire una zona intensamente urbanizzata, permetterà di superare la procedura di infrazione comunitaria avviata dall’Unione Europea.  Il Progetto Predisposto dall’ingegner Duca, Responsabile del Servizio Lavori Pubblici e dall’ingegner Cirri, Responsabile del Servizio Manutenzione, prevede la canalizzazione degli scarichi dei reflui attraverso la realizzazione delle seguenti opere:

un primo tratto di conduttura che si snoderà sotto via Pisciotto fino all’incrocio con la Circonvallazione;

un secondo tratto insisterà lungo la strada di accesso all’ospedale “ G.Giglio” (Viale Giuseppe Giardina), fino all’innesto del primo pozzetto a monte della condotta fognaria esistente;

un terzo tratto si articolerà lungo le ve Bellini e Maestro Pintorno.

Per il Sindaco, Rosario Lapunzina, “il decreto di finanziamento emesso per la realizzazione di un’opera attesa da anni è la dimostrazione concreta del lavoro che l’Amministrazione comunale svolge per realizzare opere di primaria importanza per lo sviluppo della città. Troppe volte in passato, si erano perse occasioni importanti per realizzare l’opera in questione ( come nel caso del mancato utilizzo di un Mutuo concesso dalla Cassa Depositi e Prestiti). Il completamento della rete fognaria Pisciotto è un’opera di primaria importanza che permetterà di soddisfare le legittime esigenze degli abitanti della contrada contribuendo alla tutela dell’ambiente e al superamento della procedura di infrazione comunitaria avviata dall’Unione Europea. Posso annunciare, con soddisfazione, che saremo in grado di procedere alla gara di appalto subito dopo la registrazione del Decreto di finanziamento da parte della Corte dei Conti”. 

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it