Civico, arriva la culla per accogliere i neonati abbandonati

Rosangela Scimeca

Palermo

Civico, arriva la culla per accogliere i neonati abbandonati
Donata dall´Inner Wheel, è una speciale culla che permetterà di limitare gli abbandoni dei bimbi, dando loro una nuova possibilità

Civico, arriva la culla per accogliere i neonati abbandonati

18 Gennaio 2016 - 00:00

Si è svolta stamattina la cerimonia di consegna di una culla termica salvavita, per accogliere i bimbi abbandonati, donata dall'Inner Wheel Italia al reparto Neonatologia, Ostetricia e Ginecologia, nel Padiglione Maternità dell'Ospedale Civico di Palermo. Presenti alla cerimonia, l’assessore alle Attività Sociali Agnese Ciulla, il Past President nazionale Inner Wheel Nunzia Sena, il commissario straordinario dell'Arnas Civico Carmelo Pullara, il primario del reparto di Neonatologia Marcello Vitaliti e il presidente del Distretto Sicilia di Inner Wheel Angela Farina. “Voglio esprimere il mio apprezzamento per la donazione della culla termica all'Ospedale Civico da parte dell'Inner Wheel Italia che dimostra una straordinaria sensibilità per la cultura della vita e la garanzia di un futuro per i neonati abbandonati – ha dichiarato l’assessore Agnese Ciulla – . Da oggi la città di Palermo potrà garantire un nuovo luogo di accoglienza e di solidarietà, lanciando il messaggio per far conoscere a tutti che esistono possibilità per evitare l’abbandono dei neonati, anche nel caso in cui non si desiderino”. La culla termica è dotata di una tecnologia moderna che consente di mantenere l'ambiente caldo e sicuro e, attraverso alcuni sensori e allarmi, è collegata al Padiglione Maternità, al pronto soccorso ostetrico-ginecologico, oltre all'Unità operativa di Neonatologia, garantendo ai piccoli che sono stati abbandonati di trovare immediatamente un luogo caldo e accogliente e di avere l'assistenza da parte del personale di neonatologia che seguiranno l'iter legislativo previsto per i casi di abbandono. Per accedere alla culla, l'ingresso si trova a piazza Leotta 8, accanto al capolinea dell'Amat in un’area facilmente accessibile, ma anche in grado di garantire riservatezza. Sul posto, infatti, non ci sono videocamere per proteggere la privacy di chi decide di lasciarvi i piccoli. La porta può essere aperta con una semplice pressione che, tramite alcuni sensori e allarmi collegati all'unità operativa di Neonatologia, allerta il personale di servizio. “Ogni anno in Italia sono tremila i bambini abbandonati – ha affermato il presidente nazionale Inner Wheel Nunzia Sena -. Il 70% delle madri sono italiane. Per noi, anche salvare un solo neonato, è un passo fondamentale”.

(Nella foto l'assessore Agnese Ciulla)

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it