Collesano, alla “Intercultural night” studenti di Estonia, Polonia e Romania

Redazione

Cronaca

Collesano, alla “Intercultural night” studenti di Estonia, Polonia e Romania
Procede con successo il progetto voluto dal comune "Climate change is real"

Collesano, alla “Intercultural night” studenti di Estonia, Polonia e Romania

18 Gennaio 2016 - 00:00

“E’ grazie ad iniziative del genere che si può pensare ad un’Europa Unità. Non si può pensare ad una comunità europea se non vi è uno sviluppo culturale in tal senso. Progetti come quello portato in corso in questi giorni fanno bene alla crescita della nostra Comunità e del territorio Madonita”.

Lo ha detto ai giovani locali ed ai partecipanti provenienti da Estonia, Polonia e Romania l’assessore alle Politiche Giovanili e Programmazione Comunitaria del Comune di Collesano, Giulio Raimondo, durante la ”Intercultural Night” organizzata presso il MYC – Madonie Youth Centre nell’ambito del progetto di scambio Giovanile Erasmus dal titolo “Climate change is real – The challenge isexciting”.

Il Progetto del quale il Comune di Collesano è capofila si sta svolgendo a Collesano dal 9 al 17 ottobre 2016. Il tema centrale del progetto, finanziato dal Programma Erasmus Plus per un importo di 10.080 euro, è la sostenibilità ambientale e la crescita inclusiva. Gli obiettivi sono aumentare la consapevolezza sulle caratteristiche di sostenibilità e sviluppo, in particolare legate allo stile di vita sano ed al rispetto per l’ambiente.

La metodologia utilizzata per le attività è l'educazione non formale, che darà la possibilità ai partecipanti 'di “imparare facendo” gli uni dagli altri, condividere le loro esperienze, sviluppare nuove competenze, parlare delle loro tradizioni. Le attività verranno implementate presso il Madonie Youth Centre in collaborazione con i volo tari dell'associazione Giosef Madonie.

“Continua così il nostro impegno volto ad incentivare la partecipazione attiva dei giovani  e per accrescere le loro competenze, far conoscere culture diverse e farli crescere come cittadini europei. Dopo il WorkCamp Internazionale che ha visto arrivare 17 volontari da 9 diversi Paesi nel mese di Agosto eccoli adesso insieme ad altri 15 Giovani Europei impegnati nei WorkSchop di questo progetto”

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it