Cosmetici, impariamo a leggere le etichette

Valentina Pecorella

Salute e Bellezza

Cosmetici, impariamo a leggere le etichette
Inizia il nostro viaggio in questo mondo "Salute e bellezza". In Italia si spendono tanti soldi per acquistare prodotti di bellezza. Ma sappiamo cosa compriamo

Cosmetici, impariamo a leggere le etichette

18 Gennaio 2016 - 00:00

Negli ultimi due anni le vendite di prodotti beauty si sono attestate in Italia al terzo posto dei consumi subito dopo alimentazione e salute. Anche in tempi di crisi uomini e donne non rinunciano alla loro vanità. Una razionale spiegazione a tutto questo potrebbe essere rintracciabile nella continua frustrazione e scontento dovuti alle difficoltà economiche che combattiamo ricercando nei prodotti di bellezza per il nostro involucro esteriore un “antidoto” alle brutture quotidiane, per innalzare il nostro morale e vedere il mondo “più bello”, donarci qualche coccola e gratificazione quotidiana a buon mercato attraverso una crema o un mascara.

Ma dobbiamo fare attenzione anche ad un fattore di salute. Già, perché dobbiamo stare sempre molto attenti a quali prodotti di cosmesi spalmiamo sul nostro corpo o con quali ci trucchiamo. Perché questi sono costantemente assorbiti dal nostro organismo. Intanto la nostra rubrica servirà a sensibilizzarvi e darvi delle “dritte” su come leggere le etichette poste sui cosmetici, il cosiddetto Inci (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), l’elenco degli ingredienti, in lingua inglese o latina, presenti nei nostri cosmetici in ordine di concentrazione, così come si fa per i prodotti alimentari.

Grazie a strumenti come il Biodizionario on line a cura di Fabrizio Zago, chimico industriale e consulente Ecolabel, a cui faremo spesso riferimento, ognuno di noi può comprendere e quindi poter scegliere autonomamente, cosmetici che facciano bene alla pelle ed, al contempo, non abbiano un impatto devastante sull’ambiente sia con il loro utilizzo, sia indirettamente con la loro produzione e smaltimento del packaging, secondo i principi di Dermo ed Eco compatibilità che non possono essere ignorati in un mondo informato e telematizzato come quello dei tempi in cui stiamo vivendo. La nostra rubrica servirà per “guidarvi” in modo tale che ognuno di voi possa acquistare ogni singolo prodotto in piena coscienza e, perché no, con un occhio attento al portafogli, perché spendere per la nostra bellezza è un libero diletto ma, almeno, dobbiamo sapere per cosa stiamo spendendo. Impariamo a rispettare noi stessi ed il mondo di cui facciamo parte anche mentre ci stendiamo un rossetto sulle labbra, senza estremismi e catastrofismi e con un atteggiamento comunque leggero, positivo e propositivo. Perché si sa. Un rossetto dovrà avere una buona “texture”, cioè una consistenza e non potrà che essere in una tonalità di tendenza.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it