Forestali, martedì 7 lo sciopero generale

Redazione

Regione

Forestali, martedì 7 lo sciopero generale
Il sindacato Sifus chiede le dimissioni degli assessori Lo Bello e Cartabellotta

Forestali, martedì 7 lo sciopero generale

18 Gennaio 2016 - 00:00

Riceviamo e pubblichiamo.

“Il Governo Crocetta, tra Natale e Capodanno, ha confezionato una legge Finanziaria che completa lo smantellamento del comparto agroforestale e sottopone le nostre comunità in balia dei rischi derivanti dagli incendi a cui con più facilità sarà soggetto il patrimonio boschivo.

Ecco cosa prevedono gli art.20 e 21 della finanziaria per i forestali:

taglio di oltre 50 milioni di euro rispetto al 2013;

giornate lavorative fissate nella misura massima di quelle effettuate al 31-12-2013 ( 78-101-151gg per contingente);

imprecisate modalità di accorpamento e competenze di azienda ed ispettorato riunite sotto l'assessorato agricoltura;

i lavoratori addetti all'antincendio transiteranno all'azienda al raggiungimento del 55esimo anno di età (in questa maniera il settore antincendio rimarrà senza la disponibilità di almeno il 50% di autisti e vedettisti. Come si dovrà affrontare la campagna antincendio?);

in seguito al suddetto transito, non è prevista alcuna sostituzione degli uscenti con i riservisti 78isti;

blocco del turnover, ossia, dello scorrimento di qualsiasi graduatoria;

impossibilità di procedere al recepimento della parta economica del Ccnl nel triennio 2014-2016;

convenzioni con altri enti ( tipo C.A.S. oberato di debiti) per dimostrare incoscientemente che nei boschi il lavoro è in esubero;

taglio del rimborso chilometrico. In ogni caso, il rimborso sarà riconosciuto fino al limite massimo di 15 km dal centro di raccolta al cantiere;

blocco pagamento quota parte arretrati agli addetti antincendio.

Per respingere questo disegno mortale per il comparto, il Sifus, martedi 7 gennaio 2014 alle ore 10, indice sotto l'Ars in piazza Parlamento, uno sciopero generale aperto a tutti.

Rivendichiamo:

immediate dimissioni degli assessori al territorio Lo Bello ed all'agricoltura Cartabellotta per manifesta incapacità a gestire e rilanciare il comparto;

garanzia delle risorse economiche atte a garantire i livelli occupazionali del 2011 ( 101-151 180 giorni per contingente);

accelerazione iter procedurale relativo all'approvazione della nostra proposta di legge sulla stabilizzazione in un quadro di pubblica utilità”.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it