Furti di rame nelle stazioni ferroviarie, la Polfer arresta cinque persone

Redazione

Palermo

Furti di rame nelle stazioni ferroviarie, la Polfer arresta cinque persone
In due diverse operazioni, gli agenti hanno sorpreso tre persone a Brancaccio e due al "Parco Chiovara", intente ad asportare l´"oro rosso"

Furti di rame nelle stazioni ferroviarie, la Polfer arresta cinque persone

18 Gennaio 2016 - 00:00

Nel corso dei servizi predisposti allo scopo di contrastare i furti di rame e di materiale ferroso, personale dipendente della Polizia Ferroviaria di Palermo, in due distinte operazioni ha proceduto all’arresto di cinque persone.

In particolare, nei pressi della Stazione di Palermo Brancaccio, venivano arrestate,  per tentato furto aggravato: Mario Brancatello, classe 1966; Gianmarco Brancatello, classe 1991; Melik Oueslati, classe 1994.

I tre venivano colti in fragranza di reato intenti a tagliare, mediante cesoia, circa 30 metri di cavo elettrico del circuito di protezione della circolazione ferroviaria. Ciascuno degli arrestati veniva condannato alla pena di 2 mesi e 20 giorni di reclusione e 80 euro di multa, pena sospesa.

In un’altra operazione venivano tratti in arresto, per tentato furto aggravato, Angelo Mannino, classe 1978; Rosaria Puglisi, classe 1968.

Questi venivano sorpresi all’interno del rimessaggio delle carrozze ferroviarie denominato “Parco Chiovara” mentre tagliavano trecce di cavo di rame aventi la funzione di “messa a terra” nel collegamento tra la carrozza ed il sottostante carrello ruote. Condannati rispettivamente alla pena di 10 mesi e 140 euro di multa, ed a 8 mesi e 120 euro di multa. Ad entrambi è stata inflitta la pena accessoria dell’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it