Gratteri, via ai lavori per l'impianto di illuminazione a led

Redazione

Cronaca

Gratteri, via ai lavori per l'impianto di illuminazione a led
Risparmio ed efficienza energetica. Il sindaco Ilardo: "Felicissimo"

Gratteri, via ai lavori per l'impianto di illuminazione a led

18 Gennaio 2016 - 00:00

Sono stati consegnati alla ditta vincitrice dell’appalto, i lavori per la realizzazione del nuovo impianto di illuminazione con tecnologia a Led a Gratteri. Alla manifestazione, presente il sindaco del comune madonita, Giacomo Ilardo che era soddisfatto per il risultato raggiunto dopo un iter pieno di difficoltà. La ditta che si è aggiudicata i lavori è la Candelà Nicolò di Trapani.

Alla consegna dei lavori oltre all’impresa, la Direzione lavori composta da Giuseppe Calvaruso, Vito Garbo e Salvatore Barone, il Rup Pietro Conoscenti, il Projet manager Cataldo Andaloro ed i tecnici del Comune. C’era anche l’ex sindaco di Gratteri Giuseppe Muffoletto che ha fortemente voluto e sostenuto questa importantissima opera pubblica.

L’idea del progetto nasce nel 2008, dall’assessore Gianni Farrauto e da un incontro con l'Università degli Studi di Palermo e la delegazione di Legambiente. In tale incontro sono state poste le basi per la progettazione dell’impianto a LED con la sottoscrizione di un protocollo di intesa tra Comune e Università degli Studi di Palermo per lo studio di fattibilità tecnico economica.
Gratteri è stato il primo comune ad aderire nel luglio del 2009 alla costituenda società partecipata dalla provincia di Palermo ESCO Energy che si sarebbe occupata di tecnologie per l’ìefficienza energetica.

Legambiente ha definito l'iniziativa “una delle scelte amministrative più innovative di tutta la Sicilia, ponendo Gratteri come città d'avanguardia nella costruzione di un futuro eco-compatibile, portando su di se l'onore e l'onere di aprire la strada ad un progresso non più evitabile ”.
Il progetto definitivo redatto ha trovato copertura finanziaria, e quindi positiva concretizzazione, con l'inserimento dell'opera nel piano di finanziamento europeo 2007/2013 tramite il PIST Madonie e l'agenzia di sviluppo locale SOSVIMA, il cui Presidente Alessandro Ficile, anche in quell’occasione si è distinto per impegno e sensibilità sulla tematica. L’Ufficio del PIST Gangi, il cui Presidente Giuseppe Ferrarello ha dimostrato impegno e disponibilità, ha curato successivamente la fase di progettazione esecutiva, la gestione dell’appalto e l’individuazione della Direzione lavori.
“L’opera pubblica – dice il sindaco Ilardo – è di enorme importanza per la nostra piccola comunità. Interesserà una parte significativa dell’impianto elettrico esistente e consentirà di realizzare, attraverso l’impiego di apparecchiature a LED, un sistema efficiente per l’illuminazione degli ambienti urbani e il raggiungimento di importanti obiettivi quali, notevole risparmio energetico ( fino al 60% in meno), contenere i consumi con la conseguente riduzione delle emissioni di gas climalteranti e dell’inquinamento luminoso in genere, utilizzare sorgenti eco-compatibili, impiegare apparecchi di illuminazione realizzati con materiali riciclabili quali alluminio, acciaio, vetro e plastica, migliorare le prestazioni di luminanza in termini di quantità e di uniformità, agire sulle parti non conformi dell’impianto esistente, abbattere i costi di manutenzione annuale”.
(Fonte e foto gratteri.org)

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it