Guardia di Finanza, maxi sequestro di sigarette

Redazione

Palermo

Guardia di Finanza, maxi sequestro di sigarette
Le Fiamme Gialle si sono attivate dopo le segnalazioni giunte al 117 su un via vai di persone sospetto in via Cappuccinelle. Trovati anche 30 mila euro in contanti

Guardia di Finanza, maxi sequestro di sigarette

18 Gennaio 2016 - 00:00

Alcune segnalazioni giunte al 117 della Guardia di Finanza di Palermo, avevano riferito di un eccessivo “via vai” di persone nella via Cappuccinelle, una traversa di via Papireto, fra i vicoli del quartiere Tribunali – Castellammare. I Finanzieri del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Palermo, confondendosi tra passanti e turisti, sono presto risaliti ai luoghi meta di questi strani movimenti, due appartamenti di un nucleo familiare abitante nella zona, di cui alcuni componenti già noti per piccoli precedenti di polizia. Sono scattate, quindi, in contemporanea, due perquisizioni durante le quali i Finanzieri hanno rinvenuto all’interno delle abitazioni, adibite a piccoli market del fumo a disposizione dei clienti, oltre 11 kg di sigarette di contrabbando di note marche. Oltre alle sigarette ed alla contabilità delle vendite, adesso al vaglio degli investigatori, i finanzieri hanno scoperto una piccola cassetta di sicurezza a pavimento, all’interno della quale erano nascosti oltre 30 mila euro in contanti. Alcuni dei locali perquisiti, inoltre, sono risultati collegati abusivamente alla rete elettrica. Al termine dell’operazione, che conferma la ripresa del fenomeno del contrabbando di sigarette sulla piazza palermitana, anche nella forma della “minuta vendita”, sono stati denunciati, a piede libero, all’Autorità Giudiziaria sei persone per i reati di contrabbando di sigarette e di furto di energia elettrica, mentre le sigarette di contrabbando e la somma in contanti, ritenuta il provento del reato, sono stati posti sotto sequestro.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it