Il capo della Dia a Palermo: “Reparto d´eccellenza nella lotta alla mafia”

Redazione

Regione

Il capo della Dia a Palermo: “Reparto d´eccellenza nella lotta alla mafia”
Arturo De Felice visita i centri operativi di Palermo, Caltanissetta e Trapani protagonisti di tre operazioni significative

Il capo della Dia a Palermo: “Reparto d´eccellenza nella lotta alla mafia”

18 Gennaio 2016 - 00:00

Il Direttore della Dia, Arturo De Felice, ha ultimato la visita, che si è articolata in quattro giorni, presso i Centri Operativi di Palermo, Caltanissetta e Trapani, che è coincisa con la definizione di tre importanti attività operative svolte dalle sopracitate articolazioni periferiche. In particolare, la Sezione di Trapani ha curato la fase di confisca dell’ingente patrimonio riconducibile a Vito Nicastri, per l’importo di 1 miliardo e 300 milioni di euro; il Centro Operativo di Caltanissetta con l’esecuzione di varie misure cautelari a carico dei responsabili della fase preparatoria della strage di Capaci; quello di Palermo con l’arresto di imprenditori, indiziati mafiosi, che gestivano in regime di monopolio settori della cantieristica navale nel porto di Palermo ed in altri scali marittimi nazionali. Appena giunto in Sicilia, il Direttore della Dia si è recato presso la stele di Capaci e l’albero di Via D’Amelio, dove ha reso omaggio alle vittime delle stragi di mafia. Durante la sua permanenza, ha incontrato il Presidente della Regione Crocetta, il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, le Autorità di Governo, nonché i vertici della magistratura delle province di Palermo, Caltanissetta e Trapani. Nel riscontrare unanime consenso per i significativi risultati conseguiti dalla Dia che, non a caso, è stata definita dal Procuratore Capo di Palermo Messineo “reparto d’eccellenza nel contrasto alla mafia”, De Felice ha assicurato il prosieguo della massima collaborazione anche in futuro alle Autorità Giudiziarie e di Governo. Infine, ha incontrato tutto il proprio personale operante nelle tre sedi, manifestando sincera gratitudine per l’impegno profuso e incoraggiandolo a proseguire nel percorso di contrasto al fenomeno mafioso.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it