Il sito del comune di Castellana Sicula bloccato da un gruppo di terroristi informatici

Simona Giuliano

Cronaca

Il sito del comune di Castellana Sicula bloccato da un gruppo di terroristi informatici
Gli hacker chiedono al governo italiano la liberazione di un presunto terrorista

Il sito del comune di Castellana Sicula bloccato da un gruppo di terroristi informatici

18 Gennaio 2016 - 00:00

Aggiornameto delle 23.40: è stato sbloccato il sito del Comune di Castellana Sicula. Il portale nel pomeriggio di oggi è stato attaccato dagli hacker del gruppo “Falanga Team” che, rivolgendosi al governo italiano, chiedevano la liberazione del presunto terrorista Bassem Becha. Il sito, ora completamente riabilitato, è stato oscurato dai terroristi informatici fino a pochi minuti fa. 

Il sito istituzionale del Comune di Castellana ha subito un attacco da parte degli hacker del “Tunisian Fallaga Team”. Il portale è bloccato da una foto, in homepage, di un padre con la sua bambina, sulla quale campeggia questa scritta:

“Tunisina E-resistenza ElFallaga, Questo è un messaggio al governo italiano: Bassem non è un terrorista, Libertà per Bassem Becha”

 

Cercando di aprire il sito del comune appare l’immagine di un uomo, Bassem Becha, con in braccio una bambina. In sottofondo una musica araba e un messaggio scritto in inglese e tradotto in italiano.

Bassem Becha è un presunto terrorista titolare di nazionalità tunisina sotto la protezione della squadra di terrorismo informatico “Fallaga” che, completa il messaggio con una esplicita minaccia:

“siamo sotto qualsiasi cielo e sopra ogni terreno e abbiamo in movimento per lui tutte le nostre flotte elettroniche».

Lo scorso febbraio il Fallaga Team era stato sgominato dalla polizia tunisina con l'arrestato di sei componenti. Il gruppo di hacker si era reso responsabile dell’attacco di oltre 20mila siti web francesi di scuole e ospedali.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it