Il “sogno” di Martin Luther King compie 50 anni

Redazione

Mondo

Il “sogno” di Martin Luther King compie 50 anni
Era il 28 agosto del 1963, quando il predicatore pronunciò il suo celebre discorso al Lincoln Memorial di Washington

Il “sogno” di Martin Luther King compie 50 anni

18 Gennaio 2016 - 00:00

“I have a dream: that one day this nation will rise up and live out the true meaning of its creed: “We hold these truths to be self-evident, that all men are created equal” (Trad. “Ho un sogno: che un giorno questa nazione si sollevi e viva pienamente il vero significato del suo credo: “Riteniamo queste verità di per se evidenti: che tutti gli uomini sono stati creati uguali”).

Ecco parte del celebre discorso pronunciato da Martin Luther King il 28 agosto di 50 anni fa, pronunciato davanti ad una folla oceanica al Lincoln Memorial di Washington al termine di una marcia di protesta per i diritti civili.

Il nome di King, che si chiamava in realtà Michael, viene accostato per la sua attività di pacifista a quello di Gandhi, il leader della non violenza della cui opera King è stato un appassionato studioso, ed a Richard Gregg, primo americano a teorizzare organicamente la lotta non violenta.

L'impegno civile di Martin Luther King è condensato nella “Letter from Birmingham Jail” (Lettera dalla prigione di Birmingham), scritta nel 1963, e in Strength to love (La forza di amare) che costituiscono un'appassionata enunciazione della sua indomabile crociata per la giustizia.

Unanimemente riconosciuto apostolo instancabile della resistenza non violenta, eroe e paladino dei reietti e degli emarginati, “redentore dalla faccia nera”, Martin Luther King si è sempre esposto in prima linea affinché fosse abbattuta nella realtà americana degli anni cinquanta e sessanta ogni sorta di pregiudizio etnico. Ha predicato l'ottimismo creativo dell'amore e della resistenza non violenta, come la più sicura alternativa sia alla rassegnazione passiva che alla reazione violenta preferita da altri gruppi di colore, come ad esempio, i seguaci di Malcolm X.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it