Le “storie di follia” di Castellammare, comincia il Cici Film festival

Annalisa Ferrante

Regione

Le “storie di follia” di Castellammare, comincia il Cici Film festival
Oggi e domani le proiezioni e le premiazioni dei migliori corti realizzati da 10 filmaker nella cittadina trapanese

18 Gennaio 2016 - 00:00

“Storie di follia, di inclusione e di esclusione”: è questo il tema della terza edizione del “Cici film festival”. Con la camera in spalla, 10 filmaker accompagnati dal loro staff stanno realizzando 10 cortometraggi tra le strade, i vicoli, le scale, per mostrare un punto di vista originale, una Castellammare sconosciuta, viva e ricca di storia. Le proiezioni e la premiazione dei corti in concorso si svolgeranno a partire da oggi, sabato 14, e domani, domenica 15 settembre, nella splendida cornice di Piazza Castello, che per l'occasione si trasformerà in un cinema all'aperto. Condurrà le due serate la showgirl fiorentina di origini congolesi Sylvie Lubamba (nella foto), volto noto della tv italiana.

I registi in gara sono: Simona Stefania Bonomo proveniente da Enna, Nicolò Cappello da Palermo, Diego Monfredini da Piacenza, Michele Milesi da Bergamo, Ilaria Vecchi da Modena, Dario Di Liberti da Alcamo, Gianluca Fedele da Voghera, Giulia Savorelli da Firenze, Salvatore Insana da Roma e Diane Pol-Lajaima giovane regista Franco Spagnola.

Grande coinvolgimento della popolazione locale, che si è presentata numerosa al teatro Apollo, mettendosi a disposizione dei registi per svolgere i ruoli richiesti. Anche quest’anno i 10 filmaker saranno valutati da una giuria tecnica di alta qualità, presieduta da Ezio Zefferi (giornalista, organizzatore per anni del premio di giornalismo “Festival di Scopello”, vicedirettore del Tg2 e Sovrintendente del teatro Regio di Torino per diversi anni) e formata dallo sceneggiatore, regista e produttore francese, Philippe Giangreco, dall'attrice Giada Laudicina, dal giovane regista Giovanni Calvaruso, dal produttore Giuseppe Bisso, dalla docente dell' Università di Palermo e scrittrice di saggi sul cinema, Flavia Schiavo. All'interno del festival, ci sarà la presentazione del progetto “Cinecast” ufficio del cinema di Castellammare e del progetto “Saggezza di Vino”, per l’inclusione socio- lavorativa di 20 portatori di disagio psichico, finanziato dall’assessorato regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali.

A partire dalle 23,30 sono previsti concerti con artisti di primissimo piano della scena siciliana. Il 14 si esibiranno i The blue Jive, di Tony Marino e Dancehall Machine formata da Marcolizzo Br1 e Dj Delta della famiglia Shakalab.

Il 15 sarà il turno di Mimì Sterrantino con gli Accusati e degli Swingrowers. La manifestazione è organizzata dall'Associazione Cici, da Zepstudio e dalla Pro Loco con il patrocinio del comune di Castellammare del Golfo e con il sostegno della Banca Don Rizzo e della cooperativa Orizzonte.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it