Lotta all´abusivismo, altri quattro sequestri a Palermo

Redazione

Palermo

Lotta all´abusivismo, altri quattro sequestri a Palermo
In via Etna bloccati i lavori di realizzazione di un immobile su un terreno classificato come "verde agricolo"

Lotta all´abusivismo, altri quattro sequestri a Palermo

18 Gennaio 2016 - 00:00

Anche nel mese di agosto, prosegue l'attività di controllo svolta dal Nucleo di Polizia urbanistico-edilizia della Polizia Municipale. Negli ultimi giorni sono stati infatti eseguiti interventi di verifica sulla regolarità di lavori edili in diverse zone della zone della città, con l'esecuzione di alcuni sequestri.

In via Etna, nella zona di Villagrazia, in un terreno di circa 900 mq classificato come “Verde agricolo”, gli agenti individuato in fase di realizzazione un immobile ad una elevazione con copertura a falde e porticato, le cui strutture erano realizzate in cemento armato e muratura. Il proprietario dell'area è stato denunciato per l'esecuzione dei lavori senza Concessione edilizia.

In Via Lorenzini Collodi a Tommaso Natale, in un’area di pertinenza condominiale  è stato accertata la presenza di un cantiere edile, dove si stavano realizzando due box in muratura per una superficie complessiva di mq. 40 circa. Anche in questo caso per i committente dei lavori è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria per mancanza di concessione edilizia.

La Polizia Municipale ha poi accertato che in viale Autonomia Siciliana era in fase di realizzazione una tettoia/portico, in ferro con pilastri agganciata alla parete perimetrale esterna del fabbricato, alterando la sua sagoma; la struttura realizzata in ferro con pilastri infissi al suolo, condizione di non precarietà.

Ultimo sequestro in cortile Polito, traversa di via Re Federico, dove è stato accertato che in un immobile di due piani, sul terrazzo è stata realizzata la sopraelevazione di due muri perimetrali con blocchetti in pomice cemento ed ancora è stata realizzato un vano in muratura sprovvisto di copertura; il tutto per una superficie di mq.40 circa. Anche in questo caso è scattata la denuncia all'autorità giudiziaria per il proprietario, committente delle opere.

(Nella foto, il sequestro di via Etna)

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it