Palermo, Biagio Conte in meditazione sui monti attorno alla città: “Porterò la Croce in giro per la città”

Redazione

Foto del Giorno

Palermo, Biagio Conte in meditazione sui monti attorno alla città: “Porterò la Croce in giro per la città”
Lo ha incontrato il giornalista Nino Emilio Borgese

Palermo, Biagio Conte in meditazione sui monti attorno alla città: “Porterò la Croce in giro per la città”

18 Gennaio 2016 - 00:00

Straordinario incontro poco fa a Bonagia. Un lungo abbraccio che mi ha profondamente emozionato e commosso. Biagio Conte con la Croce scende da monte Grifone, sullo sfondo, dove è stato in una grotta per sette giorni in meditazione e preghiera. Mi ha manifestato la volontà di volere attraversare a piedi e con la Croce sulle spalle le montagne che fanno da corona al capoluogo e la stessa città di Palermo, partendo dalle periferie.

Ecco il testo della lettera che Biagio Conte ha fatto pervenire a molte chiese palermitane:

“Non sono più io che vivo, ma è Cristo che vive in me. Carissimi fratelli e sorelle Don Pino, fratello Giovanni, sorella Mattia, sorella Alessandra, sorella Lucia, i volontari a sostegno della Carità; una particolare attenzione ai fratelli, alle sorelle accolti, mamme e bambini con attenzione agli ammalati a alle ammalate. Carissimi oggi 14-09-2014 Domenica giorno prezioso del Signore, che viene grandemente arricchito dal Dono della Esaltazione della Santa Croce. Quella Croce che la Missione di Speranza e Carità sta portando. Come Gesù umiliato e disprezzato, veniamo condannati e derisi per il servizio ai poveri a agli ultimi di questa indifferente società. Ma Gesù ci insegna che la Croce vince, rifulge e regna, la Croce distrugge ogni male e riporta al mondo la Salvezza Alleluia. Carissimi la penitenza continua per il bene dell’umanità, è offerta al Buon Gesù e per tutti quelli che sono soli e abbandonati, in particolare per le tante nuove povertà materiali, della mente e dello spirito. Carissimi fratelli e sorelle vi chiedo preghiera e di pregare tanto per questa umanità e per quelle anime che rischiano di perdersi; vi penso tanto e vi voglio tanto bene, ancor più di quello che ho potuto donare e offrire, sono pronto a tutto anche della vita che il Signore Nostro ha concesso. Gesù ha dato la vita per noi, anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli; aggiungo un altro messaggio di San Paolo per me il vivere è Cristo e il morire un guadagno. Carissimi prego per tutti voi dalla montagna e da ogni luogo che vado portando la Croce di Gesù. Oggi in particolare condividiamo insieme l’Esaltazione della Croce, domani 15-09-2014 insieme con la Madonna (la Beata Vergine Maria Addolorata), continuano i dolori e l’esilio, anche e soprattutto nei tempi di oggi; vi prego ricordiamo anche il martirio del Beato Padre Pino Puglisi. Accanto a Maria Addolorata si ricorda il sacrificio e la morte di un Sacerdote che ha dato la vita per il Bene di questa città di Palermo, per la Sicilia, l’Italia, l’Europa e mondo intero. Pace e Speranza da un piccolo fratello Fratel Biagio

(Foto e commento del collega giornalista Nino Emilio Borgese)

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it