Palermo, controlli ai pub della movida, multe e sequestri

Redazione

Palermo

Palermo, controlli ai pub della movida, multe e sequestri
Operazione congiunta della polizia e dei vigili, che hanno arrestato un uomo per furto ed uno per spaccio di droga

18 Gennaio 2016 - 00:00

Si è svolto un servizio di controllo integrato del territorio in due dei quartieri cittadini più popolari che ha visto operare congiuntamente personale della Polizia Municipale e della Polizia di Stato, segnatamente del Commissariato Oreto-stazione.

I quartieri di Ballarò e del Capo, un tempo fiorenti mercati a cielo aperto mattutini e pomeridiani ed oggi epicentro della movida notturna, sono stati massicciamente presidiati allo scopo di rintracciare eventuali irregolarità, soprattutto amministrative.

I siti raggiunti da poliziotti e vigili sono Piazza Villena, via Matteo Bonello, via Papireto, piazza Sett’Angeli, piazza Sant’Isidoro alla Guilla, piazza Sant’Onofrio e via Volturno.

Intensificata, inoltre, l’attività di perlustrazione e controllo del territorio nei quadranti formati dall’incrocio tra via Maqueda e via Vittorio Emanuele.

I numeri parlano di 106 persone controllate, 4 denunciate per guida senza patente, 37 autoveicoli controllati, 31 motoveicoli controllati, 1 persona indagata per guida senza patente, 29 verbali per infrazioni al codice della strada, 1 sequestro penale, 3 sequestri amministrativi e 2 fermi amministrativi per violazione delle norme del C.d.S. .

L’aspetto più rilevante dei servizi ha riguardato i controlli effettuati a pub della movida.

I locali sottoposti a controllo sono 6.

In 3 di essi sono state riscontrate gravi irregolarità: in un locale di Ballarò è stata accertata la violazione legata all’abusiva occupazione del suolo pubblico con irrogazione di una sanzione pecuniaria di 168 euro. Sequestrate, inoltre, penalmente le strutture abusive installate; in una taverna nei pressi di via Divisi venivano elevate sanzioni per l’attivazione di un esercizio per la somministrazione di alimenti e bevande adeguatamente attrezzato senza essere munita della prescritta autorizzazione rilasciata dalla competente autorità e per il mancato conseguimento dell’apposita autorizzazione sanitaria, con applicazione di una sanzione pecuniaria di 8.000 euro;

infine, in un pub del Capo, venivano riscontrate violazioni alle norme relative alla comunicazione dell’orario di apertura e chiusura degli esercizi, nonché alle norme relative all’occupazione del suolo pubblico così da far infliggere una sanzione pecuniaria di circa 500 euro.

I servizi proseguiranno senza sosta nel corso delle prossime settimane.

Nel corso di queste operazioni, gli agenti hanno tratto in arresto Giuseppe Martines, 34enne pregiudicato e Richard Owusu, 26enne ghanese.

Nel primo caso, una pattuglia di poliziotti della Municipale ha sorpreso Martines in fuga dalla profumeria “Limoni” di via Roma da dove aveva asportato 3 confezioni di profumi. L’uomo, rincorso dai Vigili, è stato velocemente raggiunto ed ammanettato. Ieri si è svolto il rito per direttissima.

Una pattuglia di poliziotti del Commissariato Oreto, mentre transitava in via Casa Professa, ha notato l’atteggiamento sospetto di un cittadino straniero che insolitamente stazionava sulla pubblica via con fare circospetto. Ai poliziotti è bastato sostare a distanza di sicurezza per non esser scorti, per notare come l’uomo effettuasse uno scambio denaro-stupefacente con una coppia di giovani.

I poliziotti decidevano di intervenire e fermavano spacciatore ed assuntori, recuperando complessivamente quattro dosi di marijuana. Lo straniero veniva tratto in arresto mentre i due giovani venivano segnalati come assuntori.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it