Patti, un monrealese rivoluziona la polizia municipale, niente multe per 10 giorni

Redazione

Regione

Patti, un monrealese rivoluziona la polizia municipale, niente multe per 10 giorni
Castrense Ganci da poco nomianto comandante dei vigili, ha iniziato il suo lavoro

Patti, un monrealese rivoluziona la polizia municipale, niente multe per 10 giorni

18 Gennaio 2016 - 00:00

Se non è una rivoluzione, poco ci manca. Il monrealese Castrense Ganci, da poco nominato comandante della polizia municipale del comune di Patti, ha iniziato la sua “opera”. E così, per dieci giorni, gli automobilisti indisciplinati del comune messinese, non si vedranno “affibbiare” una multa, ma troveranno, sotto il loro tergicristallo, un avviso, una sorta di rimprovero formale: “Caro automobilista, la prossima volta questo foglio sarà una multa”.

“Da sempre – dice Ganci -, il mio obiettivo è stato quello di educare gli automobilisti ai comportamenti corretti. In questo modo, gli automobilisti avranno tutto il tempo di valutare il loro errore e saranno certamente più spronati a non rifarlo”.

Questo non vuol dire che per 10 giorni a Patti regnerà il caos, anzi.

“Intensificheremo i controlli e cercheremo immediatamente di far notare ai cittadini la nostra presenza, che spesso basta come deterrente per i comportamenti indisciplinati”:

Ganci arriva al comando della polizia municipale di Patti attraverso una convenzione con il comune di Monreale e presterà servizio per 4 giorni la settimana, a meno di esigenze varie. Tra gli obiettivi, il coinvolgimento dei bambini delle scuole con corsi specifici e la sistemazione, così come richiesto dal sindaco di Patti Mauro Aquino, della squadra annona.

IL COMMENTO DEL DIRETTORE DI MONREALEPRESS

Desidero davvero rivolgere le mie più sincere congratulazioni al neo-comandante di Patti, Ganci. Prima di tutto un amico, poi una “grande” persona. E fare una valutazione. Insieme a Ganci, all'interno del comando di polizia municipale di Monreale, ci sono tante brave persone, capaci ed in gamba. Eppure, anche stavolta, siamo riusciti a perdere un'occasione: inviando una persona valida come Ganci, fuori. Come se a Monreale non ne avessimo bisogno. Già, perchè da noi non esiste il problema della “sosta selvaggia”, gli automobilisti sono tutti disciplinatissimi, i bambini delle scuole sanno cos'è l'educazione stradale, non esiste il problema dell'abusivismo edilizio e commerciale, ecc ecc… Secondo il mio modesto parere, si tratta di un altro punto negativo di questa amministrazione.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it