Riconosciuta la figura della “Guida ambientale escursionistica”. Al Parco delle Madonie già pronto il primo corso

Redazione

Cronaca

Riconosciuta la figura della “Guida ambientale escursionistica”. Al Parco delle Madonie già pronto il primo corso
Si apre una nuova possibilità di lavoro per i giovani madoniti

Riconosciuta la figura della “Guida ambientale escursionistica”. Al Parco delle Madonie già pronto il primo corso

18 Gennaio 2016 - 00:00

Il riconoscimento della figura professionale della guida ambientale escursionistica è una delle novità contenute nel ddl “Norme a sostegno dello sviluppo mediante la semplificazione delle procedure”, il cosiddetto “Sblocca Sicilia”, varato ieri sera dalla giunta.

Si tratta di un traguardo importante che si lega alla crescente richiesta del segmento del turismo escursionistico – ambientale ed alla necessità di supportare questo trend con  un’offerta di servizi adeguata e competitiva, a partire dai profili professionali specialistici, quali guide turistiche ed accompagnatori turistici, che oggi accolgono una nuova importante categoria specializzata: quella delle guide ambientali escursionistiche.

“Finalmente viene riconosciuta la figura della guida ambientale escursionistica – ha dichiarato Cleo Li Calzi, assessore regionale del turismo, dello sport e dello spettacolo – l’abilitazione all’esercizio dell’attività si conseguirà mediante il superamento di un esame teorico-pratico a seguito della frequenza di uno stage presso gli Enti Parco del territorio della Regione Siciliana, di non meno di 60 ore dedicate ad escursioni e prove pratiche, per coloro i quali siano in possesso di un diploma di laurea in discipline biologiche e naturali, ambientali, geologiche, agrarie e forestali o di appositi corsi di non meno di 300 ore di lezioni di aula e di non meno di 60 ore dedicate ad escursioni e stage presso gli Enti Parco del territorio della Regione Siciliana, per coloro i quali siano in possesso del diploma di scuola media superiore. Saranno ammessi allo stage anche coloro i quali, alla data del 7 maggio 2004, abbiano esercitato, per almeno due anni, anche in forma non continuativa, attività documentata di guida ambientale-escursionistica, ovvero abbiano frequentato corsi di formazione professionale di durata non inferiore a 300 ore, diretti allo svolgimento di tale attività o siano in possesso di qualifiche di accompagnatore di escursionismo o equipollenti.”

Presso gli uffici dell’Ente Parco delle Madonie è già pronto a partire il primo corso per acquisire il “patentino” di guida ambientale escursionistica. Il presidente dell’Ente Parco delle Madonie Angelo Pizzuto plaude al lavoro di Cleo Li Calzi “per il nostro territorio è una splendida notizia. Ci lavoravamo da diverso tempo e riscontriamo con piacere che è stata accolta la richiesta di utilizzare le strutture ed il know-how degli Enti Parco per predisporre al meglio questi corsi, consentendo al contempo una offerta più qualificata per tutti i futuri corsisti, che potranno avvalersi della lunga esperienza acquisita nel tempo dal personale dell’Ente Parco, ma anche una cospicua ottimizzazione dei costi, potendo usufruire di locali, utenze, mezzi e strumentazioni già nella disponibilità degli Enti Parco”

“L'Ente Parco delle Madonie lavora a questo progetto ormai da un quinquennio – continua Angelo Pizzuto –  in quanto crediamo che una professione di questo tipo ben regolamentata ed autorizzata possa accrescere in maniera fondamentale la fruizione del territorio e soprattutto possa creare uno sbocco occupazionale per i tanti giovani che negli anni hanno sviluppato questa passione accompagnando un pò artigianalmente i turisti che ci vengono a visitare. Attualmente il Parco ha un piccolo servizio guide munite di tutte le autorizzazioni preso il presidio di Cefalù, ma è fondamentale sviluppare questa professione in tutto il territorio del Parco e, più in generale, siciliano. Nel corso di questi ultimi mesi si non tenute una serie di riunioni presso l'assessorato al turismo, durante le quali abbiamo sempre proposto l'organizzazione dei corsi da parte degli enti parco che possiedono la conoscenza, i locali e le risorse umane e scientifiche per poterli organizzare, oltre alla razionalizzazione dei moduli didattici che, dalle notizie in nostro possesso, sono stati calibrati sulle reali esigenze del corsista che, a seguito di un esame regionale, conseguirà il patentino per esercitare la professione. L'Ente parco delle Madonie – conclude Pizzuto – è pronto a partire immediatamente con ben quattro sedi dislocate su tutto il territorio tra le alte e le basse Madonie non appena l'assessorato impartirà tramite circolare le relative disposizioni.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it