Termini, alimentava “a scrocco” il suo chiosco, arrestato dai Carabinieri

Redazione

Cronaca

Termini, alimentava “a scrocco” il suo chiosco, arrestato dai Carabinieri
Verifiche dei Carabinieri e dei tecnici dell'Enel

Termini, alimentava “a scrocco” il suo chiosco, arrestato dai Carabinieri

18 Gennaio 2016 - 00:00

La mattina dello scorso 4 novembre, durante lo svolgimento di un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno di furti di energia elettrica, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Termini Imerese, hanno tratto in arresto, con l’accusa di furto aggravato di energia elettrica, F.M., residente a Termini Imerese e proprietario di un chiosco di alimenti e bevande sito sulla locale zona industriale.

I Carabinieri giunti sul posto, hanno constatato la presenza di un allaccio abusivo mediante la forzatura dello sportello della cassetta stradale di proprietà Enel per accedere direttamente all’impianto in tensione. Tale stratagemma ha consentito di non registrare i consumi reali con un risparmio per l’esercente del 97 per cento sui consumi effettivi. Al commerciante veniva pertanto contestato il reato di furto aggravato a seguito del quale, in sede di giudizio direttissimo svoltosi nella mattinata del 05 novembre, il Tribunale di Termini Imerese convalidava l’arresto e lo rimetteva in libertà in attesa del processo.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it