Tragedia del mare, 13 morti a Ragusa

Redazione

Regione

Tragedia del mare, 13 morti a Ragusa
I clandestini costretti a gettarsi tra le onde del mare in tempesta. Erano somali ed eritrei. Bloccati gli scafisti

Tragedia del mare, 13 morti a Ragusa

18 Gennaio 2016 - 00:00

Un’altra tragedia dovuta allo sbarco di clandestini in Sicilia. Il mare forte delle ultime ore ha fatto annegare 13 uomini che erano a bordo di una “carretta del mare”. Da quello che gli investigatori hanno potuto accertare, gli uomini sono stati costretti a gettarsi tra le onde, anche con colpi di frusta o minacciandoli con coltelli. In 13 non ce l’hanno fatta a contrastare le onde del mare di Sampieri, in provincia di Ragusa. Si tratta di somali ed eritrei. Due degli scafisti sono stati fermati dalla polizia intervenuta sul posto. A bordo, secondo le prime stime, ci sarebbero state tra 120 e 150 persone. La barca era partita dalla Libia. La tragedia si è consumata in pochi istanti. La barca si è improvvisamente arenata. Gli scafisti, pensando che alleggerendo il carico, la barca si sarebbe liberata, hanno costretto gli uomini a tuffarsi tra le onde. Ma non tutti erano in grado di nuotare. Ma non è andata come avevano previsto gli scafisti e sono stati catturati. In 70 sono riusciti ad arrivare in spiaggia. Molti hanno fatto perdere le loro tracce, ma alcuni sono stati individuati ed adesso si trovano presso il centro di prima accoglienza di Pozzallo.  

(Foto Repubblica.it)

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it