Una piantagione di canapa indiana in un magazzino abbandonato, un arresto

Redazione

Palermo

Una piantagione di canapa indiana in un magazzino abbandonato, un arresto
Succede a Brancaccio, dove un ragazzo di 18 anni, aveva trasformato la struttura fatiscente ed abbandonata, in un vero e proprio laboratorio di produzione di stupefacenti

Una piantagione di canapa indiana in un magazzino abbandonato, un arresto

18 Gennaio 2016 - 00:00

Gli agenti del Commissariato “Brancaccio” hanno tratto in arresto Mirko Battaglia, 18 anni, palermitano residente a Misilmeri, per il reato di produzione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti negli ultimi giorni avevano notato movimenti sospetti nei pressi di un magazzino fatiscente in via Silvio Pellico a Misilmeri, soprattutto a seguito della presenza di giovani, alcuni dei quali già noti come assuntori di sostanze stupefacenti. Gli agenti hanno deciso di avviare un’attività investigativa, volta a scoprire cosa si nascondesse dietro quello strano andirivieni e soprattutto cosa fosse custodito all’interno dell’immobile. A seguito dell’indagine, notavano che un giovane, stazionava spesso nei pressi del fabbricato, con fare guardingo. Il giovane, ogni qualvolta accedeva all’interno del magazzino, si accertava che intorno non vi fosse nessuno, molto spesso lasciando qualcuno fuori a fare da sentinella. I poliziotti, ben appostati, insospettiti dagli strani movimenti, decidevano di entrare in azione riuscendo a bloccare il giovane che alla loro vista aveva tentato di darsi alla fuga. Gli agenti dopo essere entrati all’interno dell’immobile, scoprivano una vera e propria piantagione di canapa indiana, per l’esattezza 15 piante di oltre un metro di altezza e attrezzatura atta alla loro “cura”, dalle lampade alogene, a termoventilatori, oltre a regolatori di Ph e materiale per il confezionamento del prodotto finito, quali bustine di cellophan ed un coltello. Battaglia veniva tratto in arresto e posto ai domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it