Castelbuono, termina con successo il progetto di Servizio Civile

Redazione

Cronaca

Castelbuono, termina con successo il progetto di Servizio Civile

Castelbuono, termina con successo il progetto di Servizio Civile
29 Novembre 2016 - 17:06

E’  terminato il progetto di Servizio Civile Nazionale “Insieme per crescere” in partner con l’associazione Aress Fabiola onlus. Il progetto, finalizzato alla prevenzione primaria del disagio minorile, ha visto impegnate per dodici mesi, otto ragazze di Castelbuono, che si sono sperimentate in molteplici iniziative, dimostrando e mettendo a servizio le rispettive doti umane, le capacità personali, nonchè le proprie competenze professionali.

Queste particolari e fortunate caratteristiche, assieme a una buona dose di flessibilità, hanno creato un gruppo pieno di iniziative e voglia di crescere, tale da coinvolgere, fin dall’inizio, i tanti minori “incontrati” nel coso del progetto.
Terminata questa doverosa premessa, l’Amministrazione non può che rassegnare alle otto volontarie del Servizio Civile un sincero e affettuoso ringraziamento, anche a nome dei diversi interlocutori e referenti istituzionali, sanitari, scolastici, ecclesiastici e del volontariato con cui si è collaborato e soprattutto a nome dei tanti bambini e delle tante famiglie che hanno avuto modo di beneficiare ed apprezzare il loro lavoro.

L’eco di questo forte impegno è arrivata anche presso l’associazione Aress – Fabiola di Termini Imerese che, in occasione dei periodici incontri di verifica, non ha perduto occasione per congratularsi con le otto volontarie, che evidentemente si sono fin da subito distinte da tutti gli altri gruppi di volontari operanti in vari Comuni della Sicilia.
“Siamo consapevoli che sovente i ringraziamenti e i riconoscimenti vengono percepiti quali atti dovuti o peggio ancora strumentali e finalizzati all’autocompiacimento – ha detto il sindaco Antonio Tumminello -, non in questo caso in cui possiamo testimoniare che anche i momenti di difficoltà e debolezza, sono serviti al gruppo per cementare ancora di più l’azione che sono state chiamate a svolgere. Grazie anche per questo alto senso di responsabilità e maturità. L’insieme dei momenti belli e di quelli brutti, il riflettere su di essi, il confrontarsi rientra infatti nel fisiologico percorso formativo e di crescita e prima ancora rientra nell’obiettivo di qualsiasi progetto del Servizio Civile”.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it