Calcio, mercoledì nero per Geraci e Gangi Calcio. Pareggia il Castellana, festeggia il Caccamo

Redazione

Sport

Calcio, mercoledì nero per Geraci e Gangi Calcio. Pareggia il Castellana, festeggia il Caccamo

Calcio, mercoledì nero per Geraci e Gangi Calcio. Pareggia il Castellana, festeggia il Caccamo
25 Gennaio 2017 - 17:37

Per A.C. Geraci (Promozione Girone B) e Gangi Calcio (Prima Categoria Girone H) è stato decisamente un mercoledì da dimenticare. Entrambe le compagini rimediano una bruciante sconfitta casalinga nel recupero infrasettimanale della prima giornata di campionato, ripetutamente rinviata a causa del maltempo. A sorridere è invece il Castellana (Prima Categoria Girone H) che riesce a strappare un soddisfacente pareggio esterno in quel di Prizzi (2-2). Madoniti in vantaggio con Di Giovanni, poi il Prizzi ribalta il risultato ma è Di Fina ha siglare il gol del definitivo pareggio. Continuna il momento magico del travolgente Caccamo (Promozione Girone B) che sbriciola il Casteldaccia (4-1), aggancia il CUS Palermo e si porta a soli 4 punti dalla vetta. Sugli scudi il bomber Virga che con la tripletta siglata oggi si porta a 11 reti in campionato. A calare il poker ci pensa Guastella. Di Zerbo il gol della bandiera del Casteldaccia.

Cronache e tabellini

A.C. Geraci – Sinagra 0-2

A.C. Geraci: Cicero, Inserauto, Mannisi (27′ ST Zafonte), Schicchi, Anselmo (90′ Orlando C.), Di Salvo (18′ ST Orlando M.), Villafranca, Castiglione, Cicero, Geraci, Gulì. All.: Spataro

Sinagra: Giuttari, Florio, Cusmà, Margò, Mantegna, Fogliani, Gregorio, Spinella, Fazio, Mancuso, Liuzzo. All.: Ioppolo

Arbitro: Buzzone di Enna

Reti: ST 30′ Liuzzo, 40′ Mancuso

Ammoniti: Inserauto, Mannisi, Mantegna, Spinella

Colpaccio al comunale di Fasanò dove ai messinesi del Sinagra riesce il colpaccio e superano con un netto 2-0 il quotato Geraci Siculo che, solo due giorni fa, grazie alla vittoria casalinga nel derby contro l’Asd Città di Gangi, aveva riacciuffato il quinto posto, ultima piazza valida per disputare i play off. L’obiettivo di mister Spataro era quello di sfruttare il turno infrasettimanale per allungare sul Barcellona e rosicchiare qualche punto alle battistrada. Ma il recupero della sedicesima gara di campionato, rinviata lo scorso 7 gennaio per neve, ha premiato con pieno merito il Sinagra che, dopo aver gestito la gara per 70 minuti, nel finale riesce a piazzare un doppio colpo a sorpresa: al 30 ‘ della ripresa è Liuzzo a sbloccare le marcature, poi mentre il Geraci abbozza una reazione per riagguantare almeno il pareggio, arriva il colpo del k.o. inferto da Mancuso a 5 minuti dalla fine.

 

Gangi Calcio – Don Carlo Misilmeri 0-1

Gangi Calcio: Ilardi, Trapani (11′ ST Blandino), Giglio, Rizzo, Attinasi, Di Domenico, Arcuri, Cipolla, Buchashvili, Patti (28′ ST Spena), Sauro (1′ ST Flauto). All.: Comito

Don Carlo Misilmeri: Parisi, Nario, Rizzo, Ingrao, Nave, Bonanno P., Crini, Bonanno S. (24′ ST Musso), Falanga (33′ ST Orlando), Sole, Reina (36′ ST Barrale). All.: Lo Bue

Arbitro: Ramondino di Palermo

Reti: 2′ Crini

Ammoniti: Di Domenico

Il Don Carlo Misilmeri spezza la legge del Raimondi espugnando il fortino gangitano per 1-0. Il gol arriva al secondo giro d’orologio e porta la firma di Crini. Fino ad ora i biancorossi in casa avevano fato bottino pieno (7 gare 7 vittorie) ma evidentemente il Misilmeri rappresenta per i ragazzi di mister Comito la “bestia nera” considerato che l’unica sconfitta in campionato, prima di quella subita oggi, era arrivata proprio all’esordio contro l’11 di mister Lo Bue che ora vola a 37 punti, piazzandosi momentaneamente primo in classifica. Nessun alibi per la compagine locale, oggi praticamente non pervenuta. I motivi di questa debacle si posso forse cercare in un calo di concentrazione, dovuto al lungo periodo di stop (31 giorni) o forse ad un calo fisico. Fatto sta che il Misilmeri ha vinto con merito ed avrebbe anche potuto dilagare, specie nel corso del primo tempo quando gli ospiti, già in vantaggio, hanno gettato alle ortiche almeno altre 2 limpide occasioni da gol. Il Gangi rimane inchiodato a quota 32, ma ha ancora 2 gare da recuperare, mentre il Vallelunga, fermo a quota 30 deve recuperarne addirittura 3.

 

 

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it