Viabilità disastrosa nel comprensorio madonita: un esposto alla Procura

Redazione

Cronaca

Viabilità disastrosa nel comprensorio madonita: un esposto alla Procura

Viabilità disastrosa nel comprensorio madonita: un esposto alla Procura
09 Ottobre 2017 - 13:12

“Raggiungere i Comuni di Valledolmo e Caltavuturo è praticamente impossibile a causa delle proibitive condizioni delle strade provinciali SP 8 e SP 64 che collegano i Comuni di Caltavuturo e Valledolmo fino a congiungersi con Alia. Stupisce il vergognoso stato di degrado ed abbandono in cui sono lasciate queste importanti comunità da parte degli organi preposti. Chiederò l’intervento della Protezione civile regionale e del Prefetto e presenterò un esposto contro coloro che hanno voluto l’azzeramento delle Provincie determinando la impossibilita’ di ogni interventi di manutenzione stradale”.

A dichiararlo è Salvino Caputo commissario provinciale per i Comuni al voto della Lega dei Popoli – Noi con Salvini , che ha invitato una nota al Governo regionale chiedendo interventi di manutenzione urgente e straordinaria per assicurare il ripristino della viabilità in tutto il comprensorio delle Madonie. “Vi sono agricoltori – ha aggiunto Salvino Caputo – che devono percorrere chilometri per raggiungere le loro aziende, quando basterebbero decine di minuti, per raggiungere le loro aziende con una viabilità’ stradale sicura e percorribile. Mentre gli operatori economici sono costretti a sborsare oltre 300 euro per coprire la lunga percorrenza stradale per evitare danni ai mezzi e ai materiali trasportati. Anche la ex Provincia regionale dovrebbe intervenire in quanto la maggior parte delle aree stradali interrotte sono di competenza provinciale. Da anni denunciamo una grave disattenzione verso il territorio della provincia di Palermo, oramai in abbandono , nonostante la ferma protesta di Sindaci e operatori economici. E’ innegabile, infatti, che molti di questi comuni a forte vocazione turistica e agricola risentono negativamente di una viabilita’ totalmente insicura che frena ogni forma di sviluppo. Il Governo regionale e il Sindaco della Città Metropolitana di Palermo devono assicurare immediati interventi, quanto meno per garantire la sicurezza negli spostamenti e la immediatezza nei collegamenti. Nei prossimi giorni presenteremo un esposto alla Procura della Repubblica di Palermo e di Termini Imerese per denunziare lo stato di pericolo per la pubblica sicurezza al fine di individuare le responsabilita’ nella mancanza di interventi . Immagino cosa potrebbe succedere in caso di interventi urgenti in tema di salute o in caso di calamita’ o incendi”.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it