Rifiuti nelle Madonie, Ama: “Differenziata sopra al 40 %. Niente rifiuti fuori dalla Sicilia”

Redazione

Cronaca

Rifiuti nelle Madonie, Ama: “Differenziata sopra al 40 %. Niente rifiuti fuori dalla Sicilia”

Rifiuti nelle Madonie, Ama: “Differenziata sopra al 40 %. Niente rifiuti fuori dalla Sicilia”
20 Luglio 2018 - 19:25

Riceviamo e pubblichiamo una nota firmata da Carmelo Nasello, amministratore unico di Ama – Rifiuto è Risorsa

“In riferimento a quanto riportato dalla Vostra Testata nell’articolo del 20.07.2018 “Rifiuti, ecco i comuni delle Madonie che dovranno spedire fuori dalla Sicilia” si rappresenta che i dati sulla differenziata da voi riportati non si riferiscono al mese di maggio bensì al mese di aprile 2018. Dai dati in possesso della scrivente, gestore del servizio della Raccolta e Trasporto dei rifiuti nell’Aro Alte Madonie (Alia, Alimena, Blufi, Bompietro, Caltavuturo, Castellana Sicula, Gangi, Geraci Siculo, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, San Mauro Castelverde, Scillato, Sclafani Bagni Valledolmo) , la raccolta differenziata si attesta a livelli superiori rispetto al limite fissato dalla Ordinanza del Presidente della Regione n. 04/Rif del 07 Giugno 2018 e nello specifico risulta essere pari, nel mese di giugno, si attesta al 40.03 %.

Relativamente a quando disposto con la sopra citata ordinanza ed in particolare alle misure riportate nell’art. 3 “misure urgenti e straordinarie per incrementare la raccolta differenziata nel territorio della Regione Sicilia e per il trasferimento dei rifiuti fuori dal territorio regionale” si rappresenta che da parte della società e dei comuni dell’Aro sono state messe in atto tutte le misure previste. Nello specifico nel territorio di pertinenza, da anni, viene effettuata la raccolta differenziata secondo la modalità del porta a porta della frazione secca (carta e cartone, vetro e alluminio, plastica) e degli sfalci di potatura. Fin dall’avvio della nuova società sono state stipulate le convenzioni con tutti i consorzi di filiera. Dal mese di aprile 2018 è stata avviata, secondo la modalità del porta a porta, la raccolta della frazione organica.

In ultimo in considerazione dell’andamento della raccolta differenziata nei singoli comuni e alla luce delle misure adottate per la raccolta dei rifiuti si presume che in tutti in comuni dell’Aro, entro la data prevista ottobre 2018, si raggiungerà una raccolta differenziata del 50 %. Pertanto non ci saranno rifiuti eccedenti da portare fuori regione”.
Carmelo Nasello

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it