Piano Battaglia, allerta “R3”: formato il nucleo interforze. Undici consigli per stare tranquilli

Redazione

Cronaca

Piano Battaglia, allerta “R3”: formato il nucleo interforze. Undici consigli per stare tranquilli

Piano Battaglia, allerta “R3”: formato il nucleo interforze. Undici consigli per stare tranquilli
26 Gennaio 2019 - 13:02

Il nucleo interforze composto dal comune di Petralia Sottana, la Guardia di Finanza di Petralia Soprana, i Carabinieri di Petralia Sottana, i Carabinieri di Isnello, il Corpo Forestale della Regione Siciliana, il 118, l’Ente Parco delle Madonie, la Polizia Stradale di Buonfornello, il comune di Isnello, il Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano e Protezione Civile della Città Metropolitana di Palermo, vista la fase di allerta gialla di attenzione in cui oggi ci si trova per le precipitazioni nevose, la giornata festiva, l’apertura degli impianti di risalita e l’afflusso antropico, hanno diramato il livello di rischio R3, che riguarda le giornate festive ed assimilabili, durante le quali la presenza antropica assume valori di elevata concentrazione che comportano la necessità di gestione di una elevata mole di traffico veicolare in ambiti ristretti, nonché l’assistenza, anche sanitaria, alla popolazione in movimento e/o stazionamento

L’accesso a Piano Battaglia dal lato Petralia Sottana, sulla strada provinciale 54 e dal lato Mongerrati avviene in
maniera controllata per garantire il parcheggio a tutti. La strada più conveniente per raggiungere Piano Battaglia:
Autostrada A19 svincolo Tremonzelli o Irosa – Petralia Sottana – oppure Petralia Soprana e poi Sp 54 x Piano Battaglia. Non percorrere la strada provinciale 119 da Polizzi per Piano Battaglia in quanto un tratto centrale è chiusa al transito e si rischia di rimanere bloccati

NUMERI UTILI PER LE EMERGENZE
Numero di Reperibilità Protezione Civile Metropolitana: 329-650.98.57
Corpo Forestale , Centro operativo provinciale: 091.7070744 – 091 7070748
Responsabile interventi di Protezione Civile Metropolitana: 320-798.07.65
Coordinatore Protezione Civile Metropolitana: 329-650.98.24
Carabinieri di Petralia Sottana: 0921 -641.400
Carabinieri di Isnello: 0921 -662.044
Corpo Forestale di Petralia Sottana: 380-459.21.86
Soccorso Alpino e Speleologico: 334-95.10.149
Protezione Civile Petralia Sottana: 320-481.70.69
Soccorso Sanitario: 118
Guardia Medica Piano Battaglia (di fronte Pianoro): 0921- 649.957
SORIS (Sala Operativa Dipartimento Protezione Civile Regionale): 091-743.31.11

UNDICI RACCOMANDAZIONI E PRECAUZIONI MINIMALI AI FRUITORI DELLA NEVE DI PIANO BATTAGLIA
Tenersi informati sulle previsioni e sulla evoluzione del tempo a scala locale;
2. Preferire, per quanto possibile, l’utilizzo dei mezzi pubblici a quello delle auto private e, tra queste ultime, optare possibilmente per quelle a trazione anteriore o 4×4;
3. Dotare l’auto di gomme da neve o portare a bordo catene (ripassare le modalità di montaggio delle catene, controllando di avere in dotazione il tipo adatto alla propria auto ed anche un paio di guanti da lavoro);
4. Utile portare in auto una pala da neve o badile;
5. Memorizzare nel proprio cellulare i numeri di soccorso;
6. Nei casi di nuovi apporti di neve fresca e di avverse condizioni meteorologiche, per le attività al di fuori delle piste battute e segnalate è richiesta una buona valutazione locale della stabilità dei pendi e dell’itinerario; in particolare sono da evitare zone di accumulo, conche, pendii sottovento, prestando attenzione alle insidie determinate da eventuali lastroni superficiali da fusione e rigelo, anche se portanti. Meteomont consiglia Artva (Apparecchio di Ricerca dei Travolti in Valanga) in trasmissione, pala e sonda sempre al seguito;
7. Avviarsi nelle zone di montagna durante le nevicate solo se effettivamente necessario;
8. Non avventurarsi in auto senza avere a bordo catene da neve di ottima qualità e controllare il funzionamento dei tergicristalli;
9. Fondamentale l’abbigliamento, cosiddetto a “cipolla” ovvero a strati;
10. Si consigliano comodi scarponi da trekking invernale. Da non dimenticare mai, comunque, un ricambio di calze;
11. Evitare di bere alcolici per “riscaldarsi” in quanto contribuiscono a far abbassare repentinamente la temperatura corporea. Si consiglia un thermos di te caldo ben zuccherato.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it