Approfondire la conoscenza dei beni storici: l’alternanza scuola-lavoro allo Stenio di Termini

Redazione

Cronaca

Approfondire la conoscenza dei beni storici: l’alternanza scuola-lavoro allo Stenio di Termini

di Redazione 
Approfondire la conoscenza dei beni storici: l’alternanza scuola-lavoro allo Stenio di Termini

“Hanno preso il via i progetti di alternanza scuola-lavoro denominati “Rocca del Castello di Termini Imerese, dal rilievo alle proposte di riqualificazione” e “Ponte San Leonardo, dalla memoria al potenziale riscatto di un territorio” organizzati dallo Studio tecnico Rr di Rosario Ribbene con l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Stenio” di Termini Imerese.

Il programma dei due percorsi didattici è stato presentato agli allievi delle classi IV e V sezione T del Cat (Costruzione Ambiente e Territorio) dell’Istituto termitano diretto da Maria Bellavia, alla presenza dei professori Mattia Tamburo, Giuseppe Pipitone, Gaetana Canciamilla, Mario Lo Dico, Rosario Tabbone, Giuseppe Torregrossa, Angelo Geraci e da Rosario Ribbene.

Due progetti che partono dal successo del precedente iter didattico del 2017 che ha visto impegnati gli alunni di questo importante istituto siciliano nelle attività di rilievo – attraverso l’uso di tecnologie all’avanguardia quali il laser scanner e il drone – di una presenza architettonica di notevole pregio quale è il settecentesco Ponte San Leonardo, anche in chiave di proposte per possibili fruizioni a carattere turistico.

“Questi progetti – afferma Rosario Ribbene (nella doppia veste di libero professionista con incarico affidatogli dallo Stenio e di presidente dell’Associazione Rodoarte Onlus che gestisce dal 2013 il Ponte San Leonardo) – prevedono attività di rilievo architettonico, topografico e con l’uso di tecnologie quali il laser scanner e il drone, almeno per quanto concerne la Rocca del Castello, mentre per il Ponte San Leonardo avvieremo un focus conoscitivo che vedrà gli studenti alle prese con l’universo della modellazione tridimensionale e dell’animazione. Una grande occasione di approfondimento della conoscenza di questi scorci monumentali di Termini Imerese grazie anche alla sinergia stretta con la Tecnoduo Srls, un’azienda siciliana leader nell’ambito del rilievo e della referenziazione topografica, nella caratterizzazione del territorio e nel monitoraggio geotecnico, topografico e ambientale”.

“Come Rodoarte Onlus – continua Rosario Ribbene – abbiamo preso a cuore il settecentesco Ponte San Leonardo tanto da ottenere, nell’agosto del 2018, il grande riconoscimento di luogo dell’identità e della memoria (registro Lim) con decreto dell’Assessore per i Beni Culturali e l’Identità Siciliana, a nostro parere un traguardo di alto spessore, vanto per questa comunità”. Energiche e motivanti le parole spese dalla dirigenza per l’occasione e rivolte ai ragazzi ansiosi di iniziare queste avventure didattiche. “La conoscenza della storia termitana – ha affermato Maria Bellavia – attraverso lo studio delle bellezze del patrimonio architettonico e artistico, è ineludibile premessa sia per la costruzione di un’identità civile e orientata in una dimensione comunitaria sia per un senso del bello interiormente vissuto che accompagni i giovani nel loro percorso di crescita”.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it