Le chiese di Sicilia si riuniscono a Cefalù per il turismo religioso

Redazione

Cronaca - Cefalù

Le chiese di Sicilia si riuniscono a Cefalù per il turismo religioso
Un convegno per parlare delle opportunità del turismo religioso nell'isola. La conferenza episcopale siciliana si riunisce a Cefalù per progettare il futuro

Le chiese di Sicilia si riuniscono a Cefalù per il turismo religioso

28 Marzo 2019 - 11:31

Il Convegno che si terrà a Cefalù sarà un’importante incontro che rappresenterà probabilmente una delle prime fondamentali tappe di un nuovo progetto comune a tutte le diocesi della Regione: il Parco culturale ecclesiale. Per la prima volta, e come Chiesa siciliana, rifletteremo sul modo di ‘fare turismo’ da una prospettiva  diversa che sia in grado di assumere connotati completamente nuovi. Cercheremo di comprendere come il turismo possa concretizzarsi come opportunità per annunciare la ‘Speranza’“. Così don Roberto Fucile, direttore dell’Ufficio regionale per il Tempo libero, Turismo e Sport, presenta l’appuntamento organizzato dalla Conferenza episcopale siciliana sul tema “Bellezza e speranza in Sicilia. Quando il turismo  diventa via di vita buona e speranza concreta“.

Secondo il programma, i lavori avranno inizio nel pomeriggio di venerdì 5 aprile. Le relazioni previste sono sui “Beni culturali materiali e immateriali”, a cura di don Rosario Dispenza, direttore dell’Ufficio per il Turismo della diocesi di Cefalù, e “Il turismo è pastorale?”, del direttore nazionale don Gionatan De Marco. Sabato sarà offerta la possibilità di riflettere e confrontarsi su cinque differenti ambiti: valorizzazione,ospitalità, accessibilità, creatività, annuncio. “Sono queste le direttrici sulle quali fondare il “nostro modo” di fare turismo nella nostra Sicilia. Un modo – spiega ancora don Fucile – che individueremo, indicheremo e conosceremo insieme per poterlo trasmettere alle nostre comunità diocesane  e parrocchiali“. Dopo i laboratori, è previsto il dibattito in assemblea, momento al quale prenderà parte anche Sandro Pappalardo, assessore regionale al Turismo. L’Ufficio regionale si propone, infatti, di collaborare attraverso una proposta fattiva con gli altri uffici della Segreteria pastorale della CESi, con la Pubblica amministrazione, la Pubblica istruzione e le realtà associativa e commerciali che operano nel settore turistico.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it