Hashish, crack e cocaina: i carabinieri arrestano un madonita per spaccio

Redazione

Cronaca - A Palermo

Hashish, crack e cocaina: i carabinieri arrestano un madonita per spaccio
Due uomini "beccati" nel quartiere Brancaccio

Hashish, crack e cocaina: i carabinieri arrestano un madonita per spaccio

26 Maggio 2019 - 12:19

I Carabinieri della Stazione di Brancaccio, a Palermo, con il supporto di personale del nucleo Cinofili, durante un servizio antidroga, hanno arrestato Michele Chiappone, classe ’71 di Cerda e Luigi Montana, classe ’64 di Caltabellotta in provincia di Agrigento, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari dell’Arma notavano dei movimenti sospetti in passaggio Nicola Barbato, fermavano quindi un’ autovettura, identificando il proprietario in Chiappone Michele. A seguito di perquisizione all’ interno della vettura, “Ron”, pastore tedesco di 5 anni dal fiuto infallibile, segnalava la presenza di droga occultata in un vano nascosto del portabagagli, consentendo ai militari dell’Arma di trovare 5 panetti di hashish del peso complessivo di 500 grammi circa.

La perquisizione personale consentiva di rinvenire anche 1.900 euro in banconote di vario taglio, presumibilmente frutto dell’attività di spaccio. Durante i successivi controlli effettuati sul posto, i Carabinieri notavano una persona che alla loro vista, tentava di darsi alla fuga e di disfarsi lungo il tragitto di una busta in plastica. Dopo un breve inseguimento, l’uomo veniva bloccato ed identificato in Montana Luigi.

I militari recuperavano quindi la busta di plastica abbandonata durante la fuga, al cui interno erano riposti: 32 grammi circa di hashish, 20 grammi circa di cocaina, 3,5 grammi circa di crack, un bilancino di precisione, vario materiale per il confezionamento e 565 euro, ritenuti provento dell’illecita attività. Le sostanze stupefacenti, il denaro e l’autovettura sono stati sottoposti a sequestro.

I due arresti sono stati convalidati con riti direttissimi dall’Autorità Giudiziaria, che ha disposto la misura della custodia cautelare in carcere per Chiappone e la misura degli arresti domiciliari per Montana.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it