Alcuni consigli per riconoscere i siti di scommesse poco affidabili

Redazione

Italia - Internet

Alcuni consigli per riconoscere i siti di scommesse poco affidabili
Il mondo del betting è vasto, ampio ed in continua crescita

Alcuni consigli per riconoscere i siti di scommesse poco affidabili

20 Giugno 2019 - 16:21

Il mondo del betting è vasto, ampio ed in continua crescita. Per poter aprire e mantenere attivo un proprio sito, tuttavia, è necessario rispettare degli standard che non sempre sono alla portata di tutti in quanto il gioco online è costosissimo ma può divenire un’immensa fonte di guadagno per chi sa cosa cercare e come utilizzarlo. Ecco che, quindi, molti siti fasulli attraggono i giocatori meno esperti e li inducono a scommettere ingenti somme in quote falsificate e volutamente gonfiate.

Tuttavia, vi sono alcuni consigli d’oro da seguire per evitare di restare invischiati nella malavita del betting online. Questi sono avvertimenti basilari che, però, se seguiti attentamente possono evitare a chiunque voglia giocare di trovarsi brutte sorprese.

La prima impressione non sbaglia mai

Come spesso si dice: “La prima impressione non sbaglia mai”. Se aprendo un sito di scommesse ci si rende conto che il layout è troppo semplice, le quote sono presentate in maniera sparpagliata e poco chiara, non vi è una presentazione precisa del prodotto e delle proprie offerte, è chiaro che ci si trova di fronte ad un sito che vuole truffare il proprio cliente. Attenzione, però, perché non tutti i siti sono fatti male dal punto di vista grafico.

Alcuni siti (codice promo SISAL), anzi, possono sembrare davvero ben fatti, ben creati. Ma, invece, è tutta apparenza atta a creare nel cliente un senso di benessere e di fiducia legato al fatto che il sito “è bello e, di conseguenza, è pure sicuro”. Controllare l’accessibilità alle varie tipologie di scommesse e quote può essere un modo chiaro e semplice per capire di fronte a cosa ci troviamo.

Le quote gonfiate significano truffa in arrivo

Un sito, in secondo luogo, che presenta delle quote strane, gonfiate si potrebbe dire, di certo deve mettere sull’attenti chiunque. Non è insolito, infatti, sentire che molti siti offrono quote bassissime per eventi che, di per sé, non dovrebbero presentare valori così bassi nelle quotazioni. Tutto questo viene fatto ad hoc dai creatori di questi siti per un motivo molto semplice.

Il giocatore vede una quota molto bassa e, quindi, assolutamente probabile. Per questo motivo decide di puntare somme molto alte per avere una vincita massima. In questo momento possono verificarsi due cose: il bookmaker chiude il profilo del giocatore – così da truffare il giocatore e derubarne completamente il conto -, la scommessa viene persa – in quanto la quota reale era molto più alta in quanto la probabilità di vittoria era molto bassa.

Il fattore nome e l’assistenza clienti

E’ strano da dire ma, molto spesso, ciò che più si conosce (WeAreBettors Italia), che più si vede in tv, sul giornale o se ne sente parlare alla radio è anche più sicuro di quello che, invece, si può scoprire tramite l’advertising di Facebook e di Instagram – per esempio – che, in questo momento, offrono la possibilità di sponsorizzare qualsiasi cosa in qualsiasi momento.

E’ fondamentale, pertanto, affidarsi ai siti più autorevoli anche per un altro motivo. Il servizio di assistenza clienti, infatti, sarà molto più affidabile ed attivo. Anche questo aspetto è da tenere assolutamente sotto controllo nel momento in cui scegliamo un bookmaker. Se si nota, per esempio, che mancano gli elementi basilari di assistenza al cliente o le licenze sono proposte in forme molto fumose o poco chiare è decisamente il caso di andare a spendere i propri soldi in altre piattaforme più affidabili.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it