Il Geraci a caccia di talenti, presto uno stage per 2000-2001-2002

Michele Ferraro

Sport - Calcio

Il Geraci a caccia di talenti, presto uno stage per 2000-2001-2002
Per la Cephaledium il presidente Barranco esprime preoccupazione per il Santa Barbara

Il Geraci a caccia di talenti, presto uno stage per 2000-2001-2002

30 Giugno 2019 - 17:42

Il Geraci scalda i motori per prepararsi al secondo anno di Eccellenza dopo l’ottimo piazzamento ottenuto al termine della scorsa stagione. I madoniti hanno infatti terminato al 7° posto il loro primo campionato in nella massima serie regionale, con 45 punti, frutto di 12 vittorie, 9 pareggi. Ora la dirigenza guidata dal patron Francesco Giaconia vuole confermare quanto di buono fatto lo scorso anno, puntando innanzitutto ad una tranquilla salvezza, per poi provare a raccogliere le opportunità che dovessero presentarsi nel corso del campionato.

La novità principale riguarda la panchina. Va via Angelo Bognanni ed al suo posto il Geraci punta tutto su Claudio Grimaudo, il “cavallo pazzo” della Salernitana che nella stagione 93-94, sotto la guida di Delio Rossi, diede un contributo decisivo per il ritorno dei granata in serie B. Campionato dove, al termine della sua carriera, il nuovo tecnico del Geraci collezionerà ben 122 presenze con 5 gol.

Per Grimaudo, che è già a lavoro con lo staff e la dirigenza per l’allestimento della nuova rosa, si tratta della prima esperienza in una panchina del campionato di Eccellenza. Ed a proposito di rosa non mancano le novità, a partire dalle partenze eccellenti: va via capitan Palazzo e con lui anche altri “pezzi pregiati” come il portiere Dolenti ed il terzino Bognanni. Continueranno il percorso in maglia “blaugrana” Prestigiacomo, Velardi, Corso, Serio, e con ogni probabilità anche Lo Bianco.

La preparazione comincerà fra poco meno di un mese, a fine luglio, mentre è in programma per le prossime settimane uno stage per scovare giovani talenti nel circondario madonita. I talent scout del Geraci sono infatti a caccia di “under” (classe 2000, 2001, 2002).

Novità, infine, anche sul fronte del campo di gioco. Si comincerà probabilmente ancora a Castellana Sicula ma l’intenzione è quella di spostarsi al più presto a Petralia Soprana, presso il campo sportivo di Fasanò, dove sono in corso i lavori di ristrutturazione che dovrebbero terminare entro fine agosto.

Sul fronte Cephaledium non mancano le novità, il presidente Giuseppe Barranco è entrano nel vivo dell’argomento calcistico della settimana: la crisi societaria del Palermo, proponendosi come società satellite di una nuova eventuale realtà rosanero, in tandem con la Parmonval (leggi qui).

Nel corso della conferenza stampa dello scorso 28 giugno, in presenza del nuovo direttore sportivo Ivano Vetere e del nuovo allenatori Ferdinando Zappavigna (ex Lascari), è stato affrontato il nodo del campo di gioco.

A tal proposito Barranco si è espresso così: “Il sindaco Rosario Lapunzina ha promesso alla città che il campo sarà pronto prima dell’inizio del campionato. Sarà mantenuta questa promessa? Ce lo auguriamo, anche se abbiamo qualche dubbio visto il silenzio fino ad oggi” .

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it