Come funzionano i sistemi nelle scommesse

Redazione

Italia - Giochi

Come funzionano i sistemi nelle scommesse
Molti scommettitori abituali utilizzano i sistemi piuttosto che le scommesse multiple: ecco perchè

Come funzionano i sistemi nelle scommesse

10 Luglio 2019 - 18:37

Oltre alle classiche scommesse singole e multiple, i bookmakers mettono a disposizione dei giocatori l’opzione di scommessa per sistema. Anche se, a primo impatto, potrebbe sembrare un tipo di puntata molto complessa, giocare tramite sistemi può portare ad altissimi guadagni, anche costanti nel tempo; bisogna quindi capire bene come funzionano i sistemi ed il miglior metodo per applicarli.

Il sistema è molto utilizzato soprattutto dai giocatori abituali, poichè permette, piazzando più puntate, di vincere anche sbagliando alcuni pronostici. Infatti tutti i match e gli eventi inseriti nel sistema, verranno automaticamente giocati in tutte le loro possibili combinazioni; più partite si inseriscono, maggiori saranno le combinazioni e la vincita potenziale, anche in caso di singola scommessa perdente. Bisogna tuttavia considerare che l’importo da giocare per un sistema, al fine di ottenere una vincita considerevole, è maggiore rispetto a quello che solitamente si punterebbe su una multipla, per cui molti giocatori non professionisti sono scoraggiati da questo tipo di scommessa.

Sistema pari e dispari

Uno dei sistemi più gettonati tra gli scommettitori abituali è il cosiddetto “sistema scommesse pari e dispari”, che si basa proprio sull’opzione pari/dispari disponibili in tutti i migliori bookies. Le quote pari e dispari sono pressochè identiche, poichè c’è la possibilità del 50% che il match finisca con un numero di eventi pari o dispari: tuttavia il pari, soprattutto nel calcio, ha una quotazione leggermente più bassa (1.80) poichè tutti i match iniziano sullo 0-0, quindi in parità.

Puntando sempre la stessa quota, sia sul pari che sul dispari, bisogna tenere conto (anche tramite appositi software) dell’utile creato grazie al sistema, continuando la progressione. Ovviamente, avanzando di scommessa in scommessa, bisogna raddoppiare la puntata sulla quota che era risultata precedentemente perdente. Utilizzando questo sistema in maniera rigorosa, i guadagni sono quasi del tutto sicuri, ma bisogna essere molto costanti.

Gli sport migliori per scommettere con un sistema

Se volete iniziare a piazzare delle scommesse con sistema, lo sport migliore su cui puntare è sicuramente il calcio. Proprio per la peculiarità dei sistemi, in cui è possibile guadagnare anche in caso di uno o più pronostici sbagliati, il calcio risulta essere perfetto; infatti i risultati calcistici sono quelli più incerti, per cui le quote risultano essere sempre alte ed interessanti, anche perchè, oltre alla vittoria di una delle due squadre, nel calcio è prevista anche l’opzione del pareggio.

Le combinazioni delle diverse quote ed i moltiplicatori, all’interno di un sistema, risultano così essere molto appaganti per gli scommettitori, che costruiscono la base di un sistema prettamente con i mercati calcistici. Tuttavia sport come il tennis, in cui, nella maggior parte dei casi, un tennista è favorito sull’altro, possono aiutare moltissimo a rimpolpare la quota di vincita potenziale. Inserendo molti match tennistici, vi sono molte possibilità che tutte le combinazioni possibili all’interno del sistema risultino vincenti.

Limiti di puntata e di guadagno

Rispetto al limite di vincita imposto per le scommesse singole e multiple (10mila Euro in Italia), il limite previsto in caso di vincita tramite sistema è di 50mila Euro, quindi cinque volte superiore. Per questo, oltre che per l’opportunità di guadagnare anche sbagliando uno o più match, molti giocatori professionisti scelgono di puntare tramite un sistema.

La maggior parte dei bookmakers impongono un limite minimo per sistema di 2 Euro, mentre un limite minimo di puntata per colonna di 0.25 Euro (toccando anche 0.05 in alcuni casi).

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it