Il derby si accende nel finale, Cephaledium e Garaci pareggiano 1-1

Angelo Giordano

Sport - Coppa Italia Eccellenza

Il derby si accende nel finale, Cephaledium e Garaci pareggiano 1-1
Sanyong ad un minuto dalla fine fa assaporare la vittoria al Geraci ma in pieno recupero arriva il gol del pareggio di Messina

Il derby si accende nel finale, Cephaledium e Garaci pareggiano 1-1

02 Ottobre 2019 - 19:29

CEPHALEDIUM – GERACI 1-1

Marcatori: 44’ st Sanyong, 46’st Messina

Cephaledium: Fiduccia A., Vitrano (26’st Sgarlata), Perricone, Di Franco, Prestigiacomo, Calaió, Di Maggio, Portera (21’st Clemente M.), Mocciaro (31’st Fazio), Messina, Manno (10’st D’Aleo). A disposizione: Avarello, Cipolla, Fiduccia D., Riccobono. Allenatore: Zappavigna.

Geraci: Ceesay, Valenza, Tarantino (14’pt Sanyong), Bisogno, Mar, Scalisi, Marsala, Prestigiacomo (10’st Bognanni), Grimaudo, Serio, Lo Bianco (14’st Chiazzese). A disposizione: Macaluso, Pirrotta, Iannolino, Keita,. Allenatore: Grimaudo.

Arbitro: Rossella Daidone da Palermo

Note: Al 33’pt Ceesay para rigore a Di Franco

Cephaledium e Geraci si dividono la posta in palio lasciando tutto aperto in vista del match di ritorno. Termina 1 a 1 il match del Santa Barbara. Un risultato che lascia l’amaro in bocca ad entrambe le compagini; ai locali, che non riescono a concretizzare una costante supremazia, fallendo numerose nitide palle gol, e agli ospiti, che subiscono proprio sul gong la rete del pari.

La partita, su esplicita richiesta del Geraci comincia con un minuto di silenzio per commemorare la scomparsa di Antonio Mangia, il noto imprenditore geracese che era legatissimo alla squadra di calcio del suo paese natio.

Dopo una prima mezz’ora scialba di occasioni, e povera di spunti tecnici, Messina, tra i più pimpante per tutto il match, viene agganciato da Valenza e manda sul dischetto Di Franco. Il centrocampista giallonero, però, si lascia ipnotizzare da un superlativo Ceesay, che respinge il penalty. Il Geraci fatica a rendersi pericoloso, e Fiduccia viene chiamato in causa solamente, strano ma vero, dell’estremo difensore ospite, che coi suoi lunghi rinvii costringe un paio di volte il numero uno locale all’uscita di testa fuori dall’area di rigore. La ripresa prosegue sulla falsa riga della prima frazione di gioco, con la Cephaledium che si lascia preferire, ma manca l’appuntamento al gol in diverse occasioni. Quella più nitida capita tra i piedi del subentrato Marco Clemente, che approfitta di un errore in uscita di Chiazzese per presentarsi da solo davanti a Ceesay, ma clamorosamente calcia il pallone alle stelle. E all’89’, con la prima vera occasione da gol, il Geraci passa grazie all’iniziativa di Marsala, che da destra spedisce in mezzo il pallone che Sanyong, di prima intenzione, deposita egregiamente in rete. Quando sembra tutto finito, Messina, all’ultimo minuto di recupero, estrae dal cilindro la giocata della partita, ribadendo al volo, con un pregevole colpo balistico dal limite dell’area, una forte respinta della difesa ospite da calcio d’angolo. L’ultima emozione la regala Serio, che batte la ripresa del gioco calciando direttamente verso la porta di Fiduccia, mancando, di poco, lo specchio della porta.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it