Pareggio amaro del Geraci, solo 0-0 con l’Alba Alcamo

Michele Ferraro

Sport - Eccellenza A

Pareggio amaro del Geraci, solo 0-0 con l’Alba Alcamo

Pareggio amaro del Geraci, solo 0-0 con l’Alba Alcamo
27 Ottobre 2019 - 17:41

Geraci – Alba Alcamo 0-0

Geraci: Ceesay, Scalisi (15′ st Marsala), Tarantino, Bognanni (26′ st Sanyong), Mar, Chiazzese, Saluto, Prestigiacomo (8′ st Lo Bianco), Velardi (15′ st Cucchiara), Serio, Grimaudo A. All.: Grimaudo C.

Alba Alcamo: Bevilacqua, Andriolo, Spicuzza, Ciancimino (31′ st Dino), Lepre, La Bua, Alessi, Cirillo (8′ st Vivona), El Bahja (39′ st Mistretta), Di Giuseppe (50′ st Marciante), Calderone (15′ st Trapani). All.: Galeoto

Arbitro: Arena di Palermo. Assistenti: Barone di Marsala e Cucci di Trapani

Debutto amaro del Geraci nella nuova struttura sportiva del Raimondi di Gangi. Il pareggio casalingo con l’Alba Alcamo di Ciccio Galeoto da un canto rallenta la rincorsa degli aquilotti madoniti alla capolista Dattilo Noir e, d’altro canto, rappresenta la prima boccata d’ossigeno per i bianconeri che finalmente, alla settima giornata di campionato, muovono il primo passo in classifica. Partita soporifera nel corso della prima frazione di gioco con i ragazzi di mister Grimaudo apparsi disorientati, forse dal nuovo campo di gioco, totalmente sconosciuto agli atleti geracesi. Fatto sta i locali regalano il primo tempo agli ospiti che, oltre a non faticare più di tanto nella fase difensiva, vanno vicini al gol con Calderone. Nel secondo tempo la musica cambia ed il match diventa un assedio al fortino difeso, davvero molto bene, da Bevilacqua decisivo almeno in un paio di occasioni. Memorabile al 30’ della ripresa la sua parta sulla conclusione a botta sicura di Cucchiara. Nel corso del secondo tempo il Geraci prenderà anche un palo ed una traversa, mentre un’ennesima occasione davvero ghiotta passa dai piedi di Mar che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, praticamente a porta libera, non riesce a trovare li tempo giusto per spingere la palla in rete. Mister Grimaudo tenta tutte le carte a sua disposizione, facendo entrare nel corso della ripresa Lo Bianco al posto di Prestigiacomo, Marsala al posto di Scalisi, e Sanyong al posto di Bognanni, ma il nuovo assetto, decisamente più offensivo, non riesce a scardinare la difesa ospite. Il mezzo passo falso del Geraci si traduce nel sorpasso ad opera di Akragas e Sporting Vallone che vincendo si portano a quota 15 punti in classifica, sopravanzando di un punto i madoniti. A fine partite c’è delusione nello spogliatoio blaugrana. “Abbiamo regalato un tempo ai nostri avversari mentre nel secondo tempo siamo stati abulici, abbiamo creato tanto. Forse troppo, presi dalla premura di fare gol, ma la fretta è cattiva consigliera. Speriamo di rifarci presto” questo il commento a caldo del patron Francesco Giaconia, che ringrazia il Comune di Gangi e le locali società sportive per l’ottima ospitalità.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it