“Siamo in ginocchio”, l’appello per non far morire Termini Imerese

Redazione

Cronaca - Il documento

“Siamo in ginocchio”, l’appello per non far morire Termini Imerese
L'appello per chiedere di "comprare a Termini Imerese", in crisi economica dopo la chiusura dallo stabilimento Fiat

“Siamo in ginocchio”, l’appello per non far morire Termini Imerese

20 Gennaio 2020 - 15:23

Un appello accorato per far cambiare le cose a Termini Imerese, un documento sottoscritto da oltre cento cittadini per chiedere di “comprare a Termini Imerese”. Il paese è in crisi economica dal 2011, ovvero da quando la Fiat ha smontato e chiuso tutto. “Termini Imerese sta vivendo uno dei momenti più tragici della sua storia”. E così, dopo la lettera di qualche giorno fa oggi è arrivata anche una protesta simbolica al comune di Termini Imerese per chiedere di non abbandonare il territorio termitatano. Nell’intervista Roberto Mastrosimone, sindacalista della Fiom.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it