Nuova segnaletica e manutenzione dei capanni di legno: via ai lavori nel Parco

Redazione

Cronaca - Parco delle Madonie

Nuova segnaletica e manutenzione dei capanni di legno: via ai lavori nel Parco
Via agli interventi dal prossimo 24 febbraio

Nuova segnaletica e manutenzione dei capanni di legno: via ai lavori nel Parco

12 Febbraio 2020 - 14:53

E’ arrivata la comunicazione tanto attesa. Prende avvio, nell’ambito del Piano di Interventi per gli anni 2019 -2020, sottoscritti dal Dipartimento Regionale dell’Ambiente ed affidati alla Società Consortile per Azione Servizi Ausiliari Sicilia, uno dei primi dieci progetti da realizzare nel Parco delle Madonie.

Si tratta del Progetto relativo alla collocazione di nuova cartellonistica nelle principali vie di accesso al Parco ed in alcuni siti di particolare interesse. Oltre la manutenzione delle capannine in legno installate su tutto il territorio.
Saranno, infatti, posizionati 4 nuovi cartelli in prossimità delle principali arterie di viabilità con le seguenti diciture “Benvenuti nel Parco delle Madonie” lungo la strada statale 120 (versante Gangi); strada statale 286 (svincolo Castelbuono); svincolo Scillato; strada provinciale 9 (Campofelice di Roccella – Collesano).

Altri quattro cartelli con la scritta “Benvenuti a…” saranno installati in alcuni siti seguenti siti di particolare attrazione turistica, rispettivamente: due a Piano Battaglia (stazione sciistica); uno alle Gole del Tiberio (Geosito del Parco); uno al santuario di Gibilmanna.

Intanto, prima che vengano avviati i lavori della rete sentieristica, verrà realizzata la manutenzione delle capannine in legno poste nel Parco in prossimità dei punti d’ingresso dei sentieri naturalistici ad alta frequenza. Gli interventi riguarderanno sia le parti che contengono i pannelli informativi sulla vegetazione arborea in area di Parco (castagno, leccio, roverelle, faggi, etc) e alberi monumentali. I lavori progettuali prenderanno il via giorno 24 febbraio. Come da Contratto dei Servizi siglato, verranno impiegati per l’espletamento di tali servizi, sette operai della Sas. Dice il commisario straordinario del Parco Salvatore Caltagirone: “Cultura, conoscenza e capitale umano, caratterizzano lo sviluppo ed il benessere economico di ogni ambiente. Bisogna favorire l’accesso nel Parco anche con l’ausilio d’informazioni per creare al turista, l’effetto “preview” del luogo da visitare”.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it