“Io resto a casa”: il Parco delle Madonie lancia un concorso per i bambini madoniti

Redazione

Cronaca - L'iniziativa

“Io resto a casa”: il Parco delle Madonie lancia un concorso per i bambini madoniti
L'Ente Parco, insieme a Gal Hassin, Madonie Outdoor, Parco Avventura Madonie indice un concorso di disegno per i bambini

“Io resto a casa”: il Parco delle Madonie lancia un concorso per i bambini madoniti

18 Marzo 2020 - 16:58

L’Ente Parco delle Madonie in collaborazione con Gal Hassin, Madonie Outdoor, Parco Avventura Madonie indice un concorso di disegno per i bambini delle Scuole primarie dei paesi del Parco delle Madonie avente come tema “Io resto a casa” impegna il tuo tempo, “Un modo per condividere spazi, emozioni ed immagini del Parco delle Madonie”. Tema dei disegni: la bellezza della natura, della geologia e dei paesaggi del Parco delle Madonie. I disegni devono essere inviati entro il 22 aprile 2020 alla e-mail: info@parcodellemadonie.it e verranno pubblicati sulla pagina Facebook dell’Ente Parco delle Madonie. Verranno premiati i primi tre che riceveranno più like.

I primi tre classificati e i rispettivi nuclei familiari riceveranno dei voucher che consentiranno di vivere esperienze fantastiche. Il primo classificato presso il Parco astronomico Gal Hassin, per una scoperta tra le stelle, le Gole di Tiberio, per una emozionante avventura lungo il fiume Pollina per il secondo classificato e il Parco Avventura Madonie, per vivere una entusiasmante giornata sospesi tra gli alberi per il terzo classificato.

“Oggi – afferma il Commissario straordinario Salvatore Caltagirone – abbiamo una grande responsabilità. La storia ci sta affidando, nostro malgrado, il compito di scrivere una pagina. Non è fra le più belle, ma è fra le più piene di significato. Noi italiani abbiamo il compito di uscire da un tunnel, lavorare, stranamente restando a casa, per vedere la luce alla fine di questo percorso. Gli abitanti delle Madonie, in questo saranno fortunati perché dopo questa esperienza, dopo la luce, potranno ammirare la natura che come, una mamma, sempre ci attende. Quella natura che ci ha insegnato che non esistono i confini. E nessun limite potrà fermare la volontà di continuare il lavoro da noi iniziato”.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it