In arrivo il traghetto di Civitavecchia, a bordo solo autotrasportatori

Giuseppe Di Gesù

Cronaca - Porto di Termini Imerese

In arrivo il traghetto di Civitavecchia, a bordo solo autotrasportatori
In molti continuano ad esprimere preoccupazione ad ogni attracco, ma ormai su Traghetto salgono solo gli autotrasportatori che garantiscono all'Isola i beni di prima necessità

In arrivo il traghetto di Civitavecchia, a bordo solo autotrasportatori

30 Marzo 2020 - 11:59

Tra poco più di un’ora, arriverà al porto di Termini Imerese la nave Excelsior di Grandi Navi Veloci, proveniente da Civitavecchia. Con essa, arriveranno come sempre i commenti e le lamentale dei tanti, stanchi di vederla attraccare a Termini. Perché non si sentono protetti, si sento invasi, si sentono non al sicuro con il rischio virus.

In queste settimane, Madonie Press, più volte ha gli seguito imbarchi e gli sbarchi della nave che collega Termini Imerese con Napoli e Civitavecchia. Quello che si nota è una certa attenzione sullo scalo marittimo termitano. I controlli ci sono stati dal primo momento in cui è scattato l’allarme coronavirus nel nostro paese grazie agli uomini della Capitaneria di Porto, di Polizia e Carabinieri e del personale sanitario dell’Usmaf di Palermo.

Quello che non capiamo è questa caccia alle streghe. Nelle ultime settimane, con il nuovo Decreto del presidente Musumeci, sono stati vietati tutti gli spostamenti da e per la Sicilia. Dalla nave Excelsior, in queste ultime settimane, sbarcano solo autotrasportatori, gli unici autorizzati e, gli unici che garantiscono l’approviggionamento dei beni di prima necessità alle aziende dell’isola che stanno ancora lavorando e ai supermercati. Il personale marittimo e portuale, nonostante il periodo di crisi e di paura generale, continua invece a svolgere proprio lavoro, garantendo la sicurezza di tutti.

Sono tanti i lavoratori che a Termini Imerese, in queste settimane, nonostante la paura per l’epidemia, hanno continuato a garantire il servizio marittimo, lavorando in biglietteria e nel piazzale del porto imerese. Ad oggi, la Excelsior ha intensificato le sue corse, collegando il porto imerese due volte a settimana con Civitavecchia e da 15 giorni anche tre volte a settimana con Napoli. L’altra nave, la Meridionale, quindici giorni fa è rientrata in Francia, a causa dell’epidemia.

Quando oggi, tra poco più di un’ora vedrete entrare nel porto di Termini la Excelsior, siate felici, perché vuol dire che stanno arrivando gli approvvigionamenti per i supermercati e 8 padri di famiglia di Termini stanno lavorando per garantire questo servizio. Tranquilli, non sbarcano nè turisti, nè esiliati di ritorno in Patria, arrivano solo merci e per di più, così come avevamo documentato con altro servizio di due settimane fa, Gnv per aumentare gli standard di sicurezza e diminuire al massimo le possibilità di contagio, ha disposto cabine singole per gli autisti e sanificazione degli ambienti alla fine di ogni sbarco.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it