Morto il giornalista Mario Lombardo, giudice popolare al maxiprocesso

Michele Ferraro

Cronaca - Lutto

Morto il giornalista Mario Lombardo, giudice popolare al maxiprocesso
Il cordoglio del mondo della stampa e del sindaco di Cefalù

Morto il giornalista Mario Lombardo, giudice popolare al maxiprocesso

20 Maggio 2020 - 13:14

E’ morto all’età do 83 anni il giornalista cefaludese Mario Lombardo. Corrispondente del giornale L’Ora, tra il 1986 e il 1987 è stato anche giudice popolare del primo maxiprocesso a cosa nostra. Esperienza raccontata magistralmente in un libro che raccoglie memorie e dettagli particolarmente significativi di quella straordinaria pagina della storia italiana. Laureato in giurisprudenza aveva indossato la toga di procuratore legale nel 1971 e di avvocato nel 1977, dedicandosi successivamente all’insegnamento prima di diritto e poi di lingua francese nel liceo linguistico provinciale e poi nella scuola media. Il 20 marzo del 2017 ricevette dall’ordine dei giornalisti di Sicilia la medaglia d’oro per i 50 anni di attività.

Dal 1998, per 16 anni, è stato il responsabile della testata giornalistica di Radio Crm. Negli ultimi anni ha continuato a collaborare con il quotidiano “La Sicilia”. Per il suo impegno sociale e nella lotta alla mafia nel 2016 ha ricevuto, insieme a Giordano, il premio Francese. Al ricordo e alle molteplici testimonianze d’affetto e stima rivolte dal mondo del giornalismo siciliano si associa anche il sindaco di Cefalù, Rosario Lapunzina: “Sicuro di rappresentare il sentimento unanime della Città, desidero esprimere i sentimenti di profondo cordoglio e umana vicinanza ai familiari tutti per la scomparsa del nostro concittadino Mario Lombardo. Con lui la Città perde una delle sue figure più rappresentative nel panorama sociale e culturale. Lo ricordiamo come insegnante che educò generazioni di giovani ai valori del civismo e della legalità. Ideali che seppe difendere e incarnare nel corso del Maxi Processo alla mafia, nell’ambito del quale egli fu chiamato a far parte della Giuria popolare. Da giornalista ebbe un comportamento limpido non ricusando mai di manifestare il proprio pensiero in coerenza con gli ideali nei quali credeva. Il profondo cordoglio dell’Amministrazione comunale giunga, quindi, ai figli, ai parenti, agli amici e a tutti coloro che ebbero la fortuna di conoscerlo”.

L’agenzia di stampa Migi Press, con la redazione di madoniepress si unisce al dolore dei familiari ed in particolare del figlio, il collega Vincenzo Lombardo, giornalista e consigliere dell’Inpgi.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it