Pro Falcone corsaro, Gangi beffato dall’errore della terna arbitrale

Michele Ferraro

Sport - Calcio, Promozione B

Pro Falcone corsaro, Gangi beffato dall’errore della terna arbitrale
I messinesi in rimonta vincono 1-2, annullato per fuorigioco un gol regolare di Galletto

Pro Falcone corsaro, Gangi beffato dall’errore della terna arbitrale

27 Settembre 2020 - 19:06

Gangi – Pro Falcone 1-2

Marcatori: Pt 7’ Aiello; St 21′ Adamo, 90′ Carini

Gangi: Fagone, Salvo (1′ st Marchese), Manetta, Fazio, Arena, Viscuso, Aiello, Venuti, Galletto (31′ st Cornazzani), Ferrante (24′ st Patti), Mocciaro (40′ st Fernandez). All. Comito

Pro Falcone: Barca, Pino, Scardino (43′ pt Pirri), Lanza, Agolli (20′ st Bucolo), Maisano (9′ st Di Stefano), Cangemi, Quattrocchi, Adamo (30′ st Carini), Alessandro, Di Salvo. All.: Alizzi

Arbitro: Polizzotto di Palermo

Espulsi: Cangemi

Inizia bene il Gangi che già al 7’ del primo tempo va in vantaggio grazie al colpo di testa vincente di Aiello propiziato dell’ottimo cross di Venuti. Dopo il vantaggio però i locali cedono progressivamente terreno agli ospiti che non fanno complimenti e per più di una volta mettono in serie difficoltà la retroguardia biancorossa. Al 18’ Polizzotto fischia un penalty per fallo in area di Viscuso su Adamo. Batte Quattrocchi che tira altro sopra la traversa. Poco dopo è ancora Quattrocchi a trovarsi a tu per tu con Fagone, questa volta il centrocampista giallorosso inquadra la porta ma è miracolosa la risposta del portiere gangitano. Nel secondo tempo il Gangi gioca meglio tanto da segnare il gol che avrebbe probabilmente chiuso la partita, ma Polizzotto, condizionato dalla assurda chiamata del guardalinee, annulla il gol di Galletto per un fuorigioco palesemente inesistente (nella foto l’evidente posizione regolare di Galletto).

L’episodio condiziona pesantemente la gara. I locali s’innervosiscono e il Pro Falcone è abile a cogliere l’attimo e pareggiare la partita appena due minuti dopo con un calcio di rigore, procurato da Alessandro e realizzato da Adamo. Il Gangi tenta di reagire, buon gli spunti di Patti entrato al posto di un evanescente Ferrante, ma al 90’ arriva il gol che non ti aspetti, un autentico gioiello confezionato da Carini che, entrato sul finire della ripresa, riesce a beffare Fagone con un perfetto gol “alla Del Piero”.  Il Gangi spreca così il vantaggio in classifica ottenuto con la vittoria esterna della scorsa settimana ma è ancora attivo sul mercato. Il presidente Ferrarello infatti, dopo Cornazzani, che ha debuttato oggi nella ripresa, ha da poco perfezionato anche l’acquisto di Iannolino.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it