Screening di massa sulle Madonie, ecco tutti i risultati

Michele Ferraro

Cronaca - Coronavirus

Screening di massa sulle Madonie, ecco tutti i risultati
Continuano i falsi positivi sui test rapidi mentre sono decine le persone poste in isolamento in attesa dell'esito del tampone molecolare

Screening di massa sulle Madonie, ecco tutti i risultati

22 Novembre 2020 - 20:34

I risultati dello screening di massa organizzato dall’ASP di Palermo per verificare lo stato del contagio da Covid-19 nei paesi delle Madonie ha dato, tutto sommato, un esito incoraggiante, anche se non mancano alcuni casi “curiosi” come quello verificatosi ieri nel Comune di San Mauro Castelverde, dove al termine dei primi 70 tamponi rapidi effettuati risultavano già 35 soggetti positivi. Una specie di “caso Alimena bis” in esito al quale, come accaduto appunto ad Alimena, si è deciso di sospendere i test rapidi e porre in isolamento domiciliare i 35 positivi in attesa dell’esito del tampone molecolare che, come da protocollo, viene effettuato come verifica a tutto coloro che risultano positivi al test rapido.

I risultati del tampone molecolare non sono ancora arrivati ed i 35 soggetti positivi sono ancora in isolamento, ma oggi nel Comune guidato dal sindaco Pino Minutilla si respira un’aria sicuramente più serena, infatti l’esito dei tamponi effettuati oggi è totalmente diverso, ed è lo stesso sindaco a comunicarlo con un videomessaggio su facebook: “Su 204 tamponi effettuati abbiamo 204 negativi. E’ chiaro che qualcosa ieri è successo. Ci hanno detto che questo tipo di test è sensibile all’umidità e potrebbe cambiare il risultato. Per questo abbiamo deciso di fare i tamponi non più all’aperto ma al chiuso. Siamo tutti più sereni adesso ed attendiamo con fiducia che il dipartimento di prevenzione di Cefalù ci comunichi, spero già domani, l’esito dei 35 tamponi molecolari”.

Screening fermato anche a Castellana Sicula. Ieri su 80 tamponi rapidi effettuati sono emersi 10 positivi. Ragione per cui si è deciso anche qui di fermare il test in attesa dell’esito dei tamponi molecolari. Esito arrivato oggi e comunicato dal Comune: dei 10 positivi al test rapido solo 1 è risultato positivo anche al tampone molecolare.

Anche Geraci Siculo in un post pubblicato su facebook pubblica i dati definitivi: “Si comunica alla cittadinanza che si sono concluse le attività di screening con tamponi rapidi per la mappatura del Covid-19. Superata una problematica iniziale, probabilmente legata alle condizioni climatiche che ha portato alla ripetizione di alcuni tamponi, le operazioni sono continuate spedite. Anche a Geraci infatti dopo 10 tamponi rapidi positivi si è deciso di sospendere i test all’aperto per continuarli al chiuso. Questo l’esito definitivo: Su 145 tamponi effettuati, 144 hanno dato esito negativo ed 1 esito positivo per il quale è stato fatto il tampone molecolare e di cui si aspetta l’esito.”

Lo screening più grande in termini di partecipazione è stato quello organizzato a Madonnuzza per gli abitanti dei Comuni di Petralia Soprana e Petralia Sottana. Vi hanno partecipato 283 persone, con 1 esito positivo, un abitante di Petralia Soprana che è stato posto in isolamento fiduciario in attesa dell’esito tampone molecolare.

Campagna di screening conclusa anche a Polizzi Generosa: Su 136 campioni sono risultate positive 2 persone alle quali, prontamente, è stato eseguito anche il tampone molecolare, esteso anche ai familiari diretti. Si attende l’esito.

A Bompietro su 163 test rapidi sono emersi 7 positivi. Ad Alimena invece hanno partecipato allo screening organizzato dall’ASP di Palermo 90 persone, di cui circa la metà provenienti da Bompietro. Sono emersi 2 soggetti positivi, entrambi residenti a Bompietro. A Gangi infine, come pubblicato ieri dal nostro giornale, su 133 tamponi effettuati sono emersi 2 positivi. Non ancora comunicati i dati relativi al Comune di Blufi.

In definitiva la partecipazione non è stata sufficientemente alta, almeno non tanto da poter rappresentare un campione attendibile. Del resto l’organizzazione avvenuta in fretta e furia non ha agevolato la partecipazione come di certo non aiutano questi risultati “ballerini” dei test rapidi, che contribuiscono non poco ad aumentare il livello di disorientamento della cittadinanza nei confronti di questa pandemia.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it