Rifiuti radioattivi, i sindaci di Castellana e Petralia: “ci opporremo con tutte le forze”

Redazione

Cronaca - Dopo la pubblicazione della mappa

Rifiuti radioattivi, i sindaci di Castellana e Petralia: “ci opporremo con tutte le forze”
Chiesto il supporto della Regione, dell’ARS, della deputazione eletta nel territorio, del Parco delle Madonie, coinvolgendo l’intera popolazione Madonita.

Rifiuti radioattivi, i sindaci di Castellana e Petralia: “ci opporremo con tutte le forze”

05 Gennaio 2021 - 13:41

I sindaci dei Comuni di Castella Sicula e Petralia Sottana, appreso a mezzo stampa, della partenza dell’iter per la creazione di depositi di rifiuti radioattivi, dove sono state individuate 67 aree idonee in 7 Regioni, tra cui l’area di Vicaretto ricadente nei territori dei comuni di Castellana e Petralia, con il sostegno di tutti i sindaci e presidenti dei consigli dell’Unione Madonie, fermamente si opporranno con tutte le loro forze ad ogni ipotesi di ubicazione nel proprio territorio di un deposito nazionale dei rifiuti radioattivi. Intraprenderemo qualsiasi iniziativa chiedendo il supporto istituzionale della Regione, dell’ARS, dei senatori e deputati eletti nel territorio e del Parco delle Madonie, coinvolgendo l’intera popolazione Madonita.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it