Gangi, finalmente approvato il bilancio sperimentale di previsione

Redazione

Politica

Gangi, finalmente approvato il bilancio sperimentale di previsione
Lo scorso 31 ottobre il consiglio ha varato la nuova previsione triennale

Gangi, finalmente approvato il bilancio sperimentale di previsione

18 Gennaio 2016 - 00:00

E’ stato finalmente approvato dal Consiglio Comunale di Gangi il bilancio sperimentale 2014-2016. Il nuovo prospetto di bilancio, che deve essere predisposto almeno per 3 anni, si basa sul principio della “competenza finanziaria potenziata”, con l’adozione di nuovi documenti contabili e una nuova classificazione delle poste di bilancio.

La prima novità è che si tratta di un documento unico, in cui i tradizionali bilanci annuali e pluriennali vengono accorpati nel bilancio sperimentale. Novità anche fra gli allegati al bilancio in cui compare per la prima volta il DUP (documento unico di programmazione) che sostituisce la relazione previsionale e programmatica e rappresenta la guida strategica dell’Amministrazione.

Un carico di lavoro considerevole per gli uffici che sono riusciti a mettere a punto il documento di previsione praticamente al termine del primo anno di competenza. Situazione che ha determinato notevoli disagi dovuti al sostanziale ingessamento delle poste di bilancio per l’anno ormai quasi del tutto trascroso, nel corso del quale il Comune è stato costretto ad andare avanti in dodicesimi, proprio per la mancanza del bilancio di previsione, fino allo scorso 31 ottobre, data in cui il Consiglio Comunale ha approvato il Bilancio Sperimentale. A fronte dei disagi il Comune ha ottenuto un beneficio di 375 mila euro come conferma il sindaco Giuseppe Ferrarello “La sperimentazione ha consentito al Comune di Gangi di avere un enorme beneficio rispetto al saldo obiettivo fissato dal patto di stabilità in 535 mila euro, un beneficio di 375 mila euro tra detrazioni di spesa e premialità per questo va il mio personale ringraziamento al lavoro della dottoressa Concetta Giangrillo e a tutto il suo staff, se si considera la riduzione dei trasferimenti di ben 200 mila euro, rispetto al 2013- ha concluso il primo cittadino – l’amministrazione comunale ha programmato interventi volti alla tutela e alla riqualificazione del Borgo e riuscirà a fornire servizi alla collettività con un occhio di riguardo alle fasce più deboli”.

“Utilizzando i fondi comunali disponibili – ha detto l’assessore al bilancio Mimma Nasello – e iscrivendo in bilancio avanzo di amministrazione per 95 mila euro sono stati finanziati per 180 mila euro lavori di manutenzione straordinaria alla rete d’illuminazione pubblica per un  maggior risparmio energetico, 240 mila euro per l’istallazione dei misuratori acqua; 19 mila euro per sostituzione caldaia caserma dei Carabinieri e varie manutenzioni e attraverso fonti di finanziamenti esterni provenienti da Stato e UE sono stati finanziati per il 2014, il rifacimento del prospetto della scuola Vazzano (160 mila euro) efficientamento energetico della scuola elementare Don Bosco (26 mila e 500 euro di compartecipazione su una spesa totale di 243 mila euro) completamento teatro e piazzetta Giuseppe Fedele Vitale (400 mila euro)”.

Inoltre nel piano pluriennale è previsto il completamento della rete di metanizzazione aree esterne abitato per 2 milioni e 418 mila euro, la ristrutturazione dei corpi annessi a Palazzo Sgadari, la costruzione di un nuovo cellario cimiteriale e vari interventi di riqualificazione urbana.

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it