Arriva la prima ordinanza per l’abbattimento dei cinghiali: è del sindaco di Castelbuono

Redazione

Cronaca

Arriva la prima ordinanza per l’abbattimento dei cinghiali: è del sindaco di Castelbuono

Arriva la prima ordinanza per l’abbattimento dei cinghiali: è del sindaco di Castelbuono
28 Febbraio 2017 - 18:33

Da oggi e fino al 30 aprile, il sindaco di Castelbuono Antonio Tumminello, ha autorizzato l’abbattimento dei suidi, “ad eccezione dei fondi chiusi e nelle zone del Parco”, ma solo nel territorio comunale “al fine di scongiurare pericoli imminenti per l’incolumità pubblica, e ultieriori danneggiamenti al patrimonio pubblico e privato, predisponendo, di concerto con le forze di polizia presenti sul territorio, un apposito piano di intervento urgente con l’impiego di personale qualificato e di cacciatori aderenti a specifiche associazione e muniti di assicurazione che aderiscano su base volontaria, operando a titolo gratuito e sollevando l’amministrazione comunela e tutti gli organi di controllo da ogni responsabilità derivante da danneggiamenti alla propria attrezzatura, da danni alla propria persona, da danni causati a terzi, o a cose o animali appartenenti a terzi, sotto la supervisione del comando di Polizia Municipale e delle autorità locali di pubblica sicurezza”.

Una ordinanza che farà sicuramente discutre e che, comunque, inizia un percorso che era già stato annunciato nei giorni scorsi. La Polizia Municipale avrà il compito di stabilire un calendario di interventi dei cacciatori e di controllare la zona che sarà interdetta al pubblico. Tutti i capi abbattuti dovranno essere sottoposti ai controlli sanitari previsti dalla legge e, durante le operazioni, dovranno essere presenti le Guardie Venatorie. Per ogni giorno di intervento, non potranno essere arruolati più di 15 cacciatori. Le operazioni di abbattimento si terranno dalle ore 7,30 e fino alle 18,30. Qualche giorno prima saranno affisse delle locandine specifiche che informeranno la cittadinanza delle operazioni di abbattimento selettivo.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it