PO FESR 2014-2020, i giovani imprenditori palermitani chiedono gestione più efficiente

Redazione

Regione

PO FESR 2014-2020, i giovani imprenditori palermitani chiedono gestione più efficiente

PO FESR 2014-2020, i giovani imprenditori palermitani chiedono gestione più efficiente
27 Luglio 2017 - 16:36

I giovani di Sicindustria, Ance e Confcommercio hanno sottoscritto con Project Manager Sicilia un documento sul PO FESR 2014-2020 nel quale si chiede ai dipartimenti regionali responsabili della nuova programmazione europea una gestione più efficiente della dotazione finanziaria. In particolare i giovani imprenditori ed industriali palermitani raccomandano agli uffici competenti la pubblicazione di un cronoprogramma attinente l’uscita dei bandi che indichi in modo puntuale la deadline di ogni misura prevista; il rispetto delle scadenze previste nel cronoprogramma; la previsione di un iter istruttorio snello e veloce delle pratiche; la previsione di una piattaforma di caricamento delle domande stabile e operativa nel più breve tempo possibile. I giovani di Ance, Confindustria e Confcommercio chiedono inoltre alla Regione di chiarire la modalità di presentazione delle domande, secondo quanto previsto nei vari avvisi pubblicati, e un adeguato funzionamento dello Sportello Prenotazione Domanda. Necessario, secondo i sottoscrittori del documento, anche l’avvio tempestivo di un dialogo strutturato e concertato con gli Istituti di Credito operanti sul territorio regionale al fine di sottoscrivere un protocollo procedurale atto a rendere omogeneo e semplice il rilascio dell’attestazione di capacità finanziaria.

“Considerata l’importante dotazione finanziaria del PO FESR 2014-2020 – afferma il rappresentante di Project Manager Sicilia Rosario Genchi – suddivisa in 10 Assi prioritari, 37 Obiettivi specifici, 24 priorità d’investimento e 64 azioni, attraverso una corretta ed efficiente gestione della fase istruttoria si potrebbe realmente riavviare lo sviluppo della Sicilia, rilanciando e scommettendo sulle PMI ed sugli altri Enti beneficiari del programma, tramite investimenti che aumentino la produttività delle nostre PMI, che ne sviluppino di nuove e che creino posti di lavoro.”

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it