Termini Imerese, l’ex stabilimento Fiat riparte con la produzione di un triciclo elettrico

Redazione

Cronaca

Termini Imerese, l’ex stabilimento Fiat riparte con la produzione di un triciclo elettrico

Termini Imerese, l’ex stabilimento Fiat riparte con la produzione di un triciclo elettrico
09 Giugno 2018 - 09:57

Finalmente un passo avanti nella lunga ed estenunate vicenda della Blutec di Termini Imerese. L’ex stabilimento Fiat produrrà, a partire dal 2019, il “3-Ion”, un triciclo elettrico commissionato da Poste Italiane e specificamente concepito dalla Blutec per la consegna porta a porta della posta  a impatto zero. Il nuovo cargo è dotato di un vano di carico che può sopportare fino a 70 kg di carico ed  ha un’autonomia a pieno carico di 50 km con una velocità massima di 45 km orari. Il mezzo ha già suscitato curiosità al Salone del Mobile di Torino dove il 3-Ion ha fatto il suo debutto per agevolare le consegne e gli spostamenti dello staff. Secondo il business plan del piano di rilancio dello stabilimento la produzione del nuovo mezzo occuperà 44 lavoratori, con un volume d’affari di circa 20 miliardi di euro entro il 2121.

“Tutto ciò che può mettere questa azienda nelle condizioni di ripartire è vista in maniera positiva” dichiara
Roberto Mastrosimone, segretario regionale della Fiom. “L’azienda però deve impegnarsi perchè tutti i mille
lavoratori dell’ex Fiat e dell’indotto possano tornare a lavorare. Vogliamo concretezza”. Positivo anche il commento
del sindaco Francesco Giunta “Quella della Blutec è una bella operazione di marketing che invoca il rientro del gruppo “Fca” nel tavolo delle trattative per il rilancio del polo industriale termitano”. Nonostante questa finestra di speranza il 12 giugno a Roma, presso la sede del MISE la Blutec continuerà la trattativa per la restituzione dei 20 milioni a Invitalia.

Qui di seguito una grafica del modello che verrà prodotto nello stabilimento termitano:

Blutec

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it