La “Festa della Neve” a Piano Battaglia: tra paesaggi mozzafiato e granite artigianali

Andrea Di Piazza

Cronaca

La “Festa della Neve” a Piano Battaglia: tra paesaggi mozzafiato e granite artigianali

La “Festa della Neve” a Piano Battaglia: tra paesaggi mozzafiato e granite artigianali
12 Luglio 2018 - 11:13

Da ormai quasi vent’anni, in Sicilia e più precisamente sul massiccio delle Madonie, ogni terza domenica di luglio c’è una festa speciale che ha come tema principale la neve. Sì, avete letto bene: la neve, in piena estate, in Sicilia. L’evento è ideato dal Cai di Polizzi Generosa che organizza una bellissima escursione sul tetto del Parco delle Madonie, per andare alla scoperta delle antiche neviere naturali: grandi doline a pozzo dove la neve caduta in inverno si mantiene fino alla fine dell’estate.

Il percorso
L’escursione parte da Piano Battaglia (1572 metri sul livello del mare) per raggiungere, dopo circa un’ora e mezza di cammino, la grande neviera di Piano della Principessa (1880 metri sul livello del mare): una ripida depressione naturale “ad imbuto” nel folto della faggeta di Pizzo Carbonara. Qui, la particolare morfologia del terreno permette da un lato di accumulare durante le nevicate grandi quantità di neve, soprattutto in caso di vento, e dall’altro di proteggere il manto nevoso dai raggi solari, garantendo un adombramento continuo e la creazione di un microclima particolare. Alla fine dei mesi invernali, non è raro trovare svariati metri di neve a copertura della dolina. Il trekking permette di attraversare una delle zone più belle del Parco delle Madonie, con spettacolari panorami su tutta la Sicilia, e consente inoltre di gustare un’ottima granita a base di neve fresca, preparata direttamente sul luogo secondo un’antica tradizione.

La tradizione dei nevaioli siciliani
Dal ‘500 alla fine dell’800 in Sicilia era attivo un vivace commercio delle nevi e del ghiaccio. I “nevaioli” raggiungevano le neviere – conche naturali o scavate a mano, situate in zone di montagna – dove la neve veniva accumulata durante l’inverno ed isolata termicamente con materiali naturali (foglie o paglia). Durante la stagione estiva i ‘nevaioli’ tornavano a dorso di mulo o a piedi per tagliare blocchi di neve e portarli nei paesi e nelle principali città siciliane. Un mercato durato ben quattro secoli, che ha permesso la preparazione di dolci, gelati, sorbetti e granite e che si è sostanzialmente estinto con l’arrivo dei primi elettrodomestici.

Appuntamento per domenica
Una tradizione che è però ancora celebrata sulle Madonie da questa piccola festa, ideata dal Club Alpino Italiano nel 1999. Appuntamento dunque a Piano Battaglia, domenica 15 luglio, per celebrare la 20esima edizione della “Festa della Neve” più fuori stagione che esista.

Per informazioni: Club Alpino Italiano – sezione Polizzi Generosa (338 2661245)

fonte rivistanatura.com
Foto: Club Alpino Italiano (sez. Polizzi Generosa)

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it